Volley: Tinet Gori Wines Prata, sfuma l'assalto alla capolista

16.12.2019 09:55 di Redazione TuttoPordenone   Vedi letture
Volley: Tinet Gori Wines Prata, sfuma l'assalto alla capolista

Non riesce l'assalto alla capolista che si è dimostrata solidissima e capace di mettere in campo un'ottima pallavolo. La Tinet Gori Wines ci ha provato, giocando virtualmente alla pari il secondo set, ma facendosi condizionare da un numero eccessivo di invasioni e conquistando con autorità il terzo. Ma alla fine i ragazzi del Delta Porto Viro hanno giocato molto bene e meritato la vittoria.

Partenza a razzo della capolista Delta Porto Viro che mette subito pressione alla Tinet Gori Wines. Cuttini ripresenta in regia Alberini anche perchè Calderan è debilitato dalla febbre. Per il resto ci sono Baldazzi come opposto, Marinelli e Link in banda, Rau e Miscione al centro e Lelli libero. Dordei inizia a cannoneggiare dalla linea del servizio e mette in difficoltà la ricezione dei Passerotti: 5-0. Baldazzi prova a suonare la carica e realizza due punti di fila, ma i gialloblù sono vittima dei propri errori, ma anche dell'ottima vena degli attaccanti di casa, in particolare Lazzaretto. La capolista gioca in modo ordinato e la Tinet fatica a mettere la palla a terra. Lazzaretto piazza anche un muro su Baldazzi: 16-7. Cuttini cerca di mettere ordine in ricezione e inserisce Deltchev per Link. Dordei conquista il set point sul 24-10. A chiudere il parziale un errore in attacco di Baldazzi: 25-10

Reazione della Tinet Gori Wines che gioca il secondo parziale alla pari col Delta Porto Viro, ma purtroppo si deve arrendere alle... invasioni. Il set si apre con l'incubo del tocco della rete: ci si trova sotto 7-1 con 5 invasioni pratesi. C'è una pausa a causa di un guasto del referto elettronico e la Tinet lo gestisce meglio del Porto Viro. Lazzaretto si ricorda di essere stato ad un passo quest'estate per diventare un Passerotto e omaggia i mancati compagni con 3 errori consecutivi e poi Baldazzi mette a terra l'attacco del 9-7. A riportare avanti i rodigini una doppietta di Cuda: 13-9. Ma la Tinet è viva e Miscione fa vedere una buona intesa con Alberini mettendo in mostra un paio di potenti primi tempi: 15-14. Prata avrebbe la palla per impattare, ma un videocheck vede un tocco a muro dei Passerotti. Poi entra in scena Lazzaretto che sul turno di servizio di Cuda mette a terra due contrattacchi consecutivi. Cuda marca un ace e Dordei fa punto in pipe: 20-14. Marinelli prova a riaprire il set. Poi rientrano in scena le "nemiche" invasioni: due negli ultimi scambi del parziali, compresa quella che regala il 25-20 finale

I Passerotti compiono un grande sforzo e rientrano in partita disputando un grande parziale. Che l'aria sia cambiata lo fa capire subito Baldazzi che mette a terra 3 attacchi immediati. La pipe di Marinelli fa volare la Tinet sul 2-7. Il vantaggio potrebbe dilatarsi. Sul 5-10 c'è una bella spazzolata di Marinelli sul muro, ma il videocheck chiamato dal Delta dimostra che la palla ha toccato solo il nastro. Ma mai fare arrabbiare il capitano. Michele scarica di rabbia una palla in diagonale lunga: 6-11. Alberini mette in moto anche Link e il primo tempo con Miscione si conferma una sicurezza: 11-18. Si continua a sfruttare il centro rete: Porto Viro colpisce con Luisetto e Prata risponde con Rau. Prata mantiene in vantaggio con sicurezza. Si vede in campo Delta anche il pordenonese Nelson Daniel. Il giovane palleggiatore classe '99 nato pallavolisticamente nel Win Volley fa un paio di ottime battute accompagnate a belle azioni difensive. Ma Prata è in temperatura e si arriva sul 17-23. Poi ci sono solo errori in battuta: l'ultimo, decisivo, è quello di Lazzaretto che consegna ai Passerotti il 19-25 finale e una buona dose di speranza per riaprire il match

Il quarto parziale, come era successo ad inizio gara, vede Dordei liberare il braccio dalla linea del servizio e aiutare i suoi a portarsi sul 5-2. A mantenere il vantaggio ci pensa anche Cuda che da posto 2 lavora di fino sulle mani del muro dei Passerotti. Muro che entra in scena a metà parziale prima con Rau e poi con Kindagard dall'altro versante. Tutto sommato la partita è equilibrata. Poi sul 16-13 va in battuta Lazzaretto e spacca la partita. Ci rimane fino al 22-13 mettendo nel filotto anche tre incredibili ace che spazzolano le righe e che lasciano poche speranze anche ai migliori ricettori. A spezzare il sortilegio provvede Marinelli, ma ormai ci troviamo sul 22-14. Baldazzi firma il 22-15. Sarà l'ultimo punto positivo della gara. Da quel momento solo errori: una battuta di Baldazzi, un attacco di Marinelli che consegna il 24-15 ai rodigini e la battuta successiva di Daniel che tiene aperte le speranze pratesi. Speranze frustrate dall'ultimo errore sempre dai 9 metri di Michele Marinelli. Finisce la serie di risultati utili consecutivi, ma cresce la voglia di riscatto che potrà essere messa in campo già sabato al PalaPrata contro Cisano Bergamasco che precede in classifica i ragazzi di Cuttini di soli 3 punti

BISCOTTIFICIO MARINI DELTA PORTO VIRO – TINET GORI WINES PRATA 3-1

PORTO VIRO: Luisetto 1, Marzolla, Daniel, Fregnan (L), Dordei 11, Martinez, Lamprecht (L), Kindgard 3, Cuda 22, Turski 3, Bernardi, Sperandio 5, Lazzaretto 19. All: Zambonin

PRATA: Baldazzi 19, Calderan, Tolot, Alberini 3, Miscione 8, Tassan, Marinelli 7, Meneghel, Lelli (L), Rau 3, Vivan (L), Link 5, Deltchev, Galabinov. All: Cuttini

Arbitri: Marotta di Prato e Mesiano di Bologna

Parziali 25-10 / 25-20 / 19-25 / 25-16