Volley: Tinet Gori Wines Prata, Vittoria sofferta derby casalingo contro l’Invent S. Donà

03.02.2020 15:05 di Redazione TuttoPordenone   Vedi letture
Volley: Tinet Gori Wines Prata, Vittoria sofferta derby casalingo contro l’Invent S. Donà

Bella vittoria della Tinet Gori Wines nel difficile derby con l’Invent S. Donà. Con grande soddisfazione proprio perchè ottenuta con fatica, lottata e con il contributo di tutta la squadra con i gialloblù che a turno hanno saputo guadagnarsi il proscenio ben orchestrati da Alberini, giudicato MVP della gara.

Partenza sprint della Tinet Gori Wines che sul turno di battuta di Miscione si porta subito sul 3-0. Rientro sandonatese che si rifà sotto grazie a dei buoni colpi di Margutti. Cuttini nel prepartita aveva richiesto ai suoi grande applicazione in difesa e pazienza in attacco. L’azione del 6-4 è paradigmatica in questo senso. Baldazzi si sacrifica volando in difesa e Marinelli conclude con un mani fuori chirurgico. La partita è parecchio condizionata dal servizio. Ci sono parecchi errori in entrambi i lati, ma i Passerotti vanno anche a segno dai 9 metri con Baldazzi e Alberini: 14-10. Si vede in azione anche il buon Rau degli ultimi tempi e anche Galabinov da il suo contributo: 17-13. La Invent non ci sta e accorcia le distanze costringendo Cuttini a chiamare tempo: 17-16. Baldazzi suona la carica. Galabinov mette a segno il 23-20 e poi Rau vince un contrasto a rete conquistando il set point sul 24-20. Palmarin annulla il primo, ma poi Galabinov sigla il punto che chiude il set con un potente diagonale stretto: 25-21 Il secondo parziale parte con i Passerotti che sembrano essere ancora in pieno controllo del match. Baldazzi schianta l’ace del 5-3 e i gialloblu mantengono sempre un vantaggio di 3 punti. Sul 13-10 un’azione che fa perdere la bussola alla Tinet: bomba in servizio di Baldazzi che ritorna nel campo pratese. La seconda linea gialloblù non interviene con precisione e il neoentrato Mian conquista il diritto al servizio. E da quel momento entra in scena il giovane opposto friulano della Invent che cambia le sorti del set con ben 11 punti nel parziale e un incredibile 80% in attacco. Le squadre procedono a braccetto fino al 19-19. Poi il solito Mian e una battuta salto float di Cristofaletti ottengono il break del 19-21. Poi si assiste al Mian show: muro su Marinelli e successivo ace che conclude il set sul 21-25 Se nel secondo parziale la svolta era avvenuta con l’ingresso dell’ opposto sandonatese il terzo ha visto Jacob Link usata come decisiva arma da parte di Jacopo Cuttini. Ci si trova sull’ 8-9 per i sandonatesi e lo svedese mette a segno il primo dei suoi 7 punti nel set mandando in battuta Alberini. Il regista ci rimarrà fino al 15-9 mettendo a referto anche due ace in quello che sarà lo strappo decisivo. Sul 18-13 c’è ancora il “Link Factor”: due punti dalla prima linea e un ace. A concludere l’opera ci pensa Galabinov autore di un set sontuoso in attacco (6 punti su 7 palloni attaccati) che zitto zitto porta i Passerotti al set point. Il primo viene annullato da un’invasione a muro della Tinet Gori Wines, ma il set prende la via di Prata grazie ad un errore di Mian che pesta la linea di servizio: 25-15 La partita diventa più tesa con qualche scaramuccia sotto rete che costa anche un cartellino giallo ai Passerotti e fino al 15-15 non si capisce chi potrà prendere in mano le redini dell’incontro. Totire reinserisce in campo Bellei ed ha subito buone risposte dal suo opposto che non per niente e il secondo realizzatore del campionato. San Donà si porta sul 17-20 con Margutti. Poi entra in battuta Mignano e il giovane palleggiatore di Zoppola fa danni piazzando due ace consecutivi: 17-22. Per la Tinet rientra in campo Baldazzi e mette a terra il 20-23. Margutti conquista 4 set point con il punto del 20-24. Il primo è annullato da Galabinov, ma poi a mandare tutti al quinto set ci pensa Palmarin con un bel primo tempo Il tie break parte con la Tinet Gori Wines che sembra ancora sotto choc per il risultato del set precedente: 1-4. I ragazzi di Cuttini sono bravi a mantenere i nervi saldi e a non perdere la calma. Sul 3-4 si prende la scena Alberto Baldazzi in versione Terminator. Va in battuta e la ricezione dell’Invent affonda subendo anche due ace dal bomber ferrarese. Si gira sull’ 8-4. Sul campo gialloblù non cade più nulla e Marinelli (bravo a stringere i denti nonostante le condizioni fisiche non perfette) mette a terra un paio di contrattacchi fondamentali. I gialloblù giocano bene tutti ed è Galabinov a portare la Tinet sul 12-7. Baldazzi mura Cristofaletti: 13-7. L’Invent alza bandiera bianca. A completare l’opera ci pensa Alberini. Suoi i due servizi punto che decretano il 15-7 e la quarta vittoria nelle cinque partite del girone di ritorno.

TINET GORI WINES – INVENT SAN DONÁ 3-2 (25-21, 21-25, 25-15, 21-25, 15-7)

INVENT SAN DONÁ: Sladecek 1, Bomben n.e., Cioffi 9, Favaretto, Cristofaletti 12, Busato, Margutti 11, Mignano 2, Mian 11, Bellei 8, Palmisano (l) n.e., Palmarin 5, Santi (l). Allenatore: Totire.

TINET GORI WINES: Baldazzi 19, Calderan n.e., Tolot n.e., Alberini 6, Miscione 4, Tassan n.e., Marinelli 14, Meneghel n.e., Lelli (l), Rau 7, Vivian (l), Link 11, Deltchev n.e., Galabinov 18. Allenatore: Cuttini.