Promozione: il superderby S.A. Porcia-Torre assegna la Coppa

06.04.2017 10:02 di Redazione TuttoPordenone  articolo letto 295 volte
Fonte: Gazzettino di Pordenone - Roberto Vicenzotto
Promozione: il superderby S.A. Porcia-Torre assegna la Coppa

“Preferisco la Coppa” è il titolo dell’autobiografia di Carlo Ancellotti.

“Non mi resta che la Coppa” potrebbe essere un libricino firmato Tita Da Pieve.

“Voglio anche la Coppa”, invece, ha la possibilità di scriverlo Michele Giordano, il quale rincorre la doppia soddisfazione con la sua squadra. Il Torre, infatti, si gioca la finale di Coppa Italia riservata alla categoria Promozione in Friuli Venezia Giulia. Il club viola “rischia” di fare il bis, potendo pure ritornare in Eccellenza, se il finale di stagione non cambia distacchi propri nel girone A e situazioni altrui (salvezza di Tamai e Cordenons) in serie D.

Il Porcia punta tutto sul trofeo, dopo aver ottenuto la matematica salvezza. In campionato le dispute fra Porcia e Torre non sono mai state né banali né soporifere, con qualche strascico acceso pure oltre il 90’. Tutt’ora alimentato nei “fuori onda” dei protagonisti. Quella di sabato si preannuncia una gran finale. Mettere a confronto Da Pieve e Giordano come maestro e allievo diventa oramai desueto. L’attualità è un percorso da completare.

AGENDA - L’appuntamento per il trofeo intitolato ad Aldo Tortul è fissato per sabato prossimo, alle ore 15 allo stadio di Casarsa. Il giorno prima, alle 11 in sala consigliare, è fissata la conferenza stampa di presentazione dell’evento, delle maglie celebrative come della terna arbitrale. Emulando quanto già fatto in occasione della finale di Coppa riservata all’Eccellenza, il Comitato regionale della Federcalcio intende presentare tutte le novità legate all’evento. Alla conferenza stampa, oltre al presidente Canciani e al rappresentante pordenonese Canzian, parteciperanno il presidente regionale dell'Associazione donatori midollo osseo, con rappresentanti delle amministrazioni comunali di Casarsa della Delizia, Porcia e Pordenone, insieme a presidenti, dirigenti, tecnici e capitani delle squadre finaliste.

IL PERCORSO – Il girone unico partito a fine agosto prevedeva gare di andata e ritorno. Dopo aver tutte e due pareggiato 1-1 nel primo impegno stagionale della competizione, i viola pordenonesi sono passati agli ottavi di finale superando al ritorno gli udinesi dell’Aurora 3-0. Mentre il Porcia è andato a vincere in casa del Sesto Bagnarola 2-0. In gara unica, agli ottavi il Porcia ha superato 3-0 la Pro Fagagna ed il Torre 4-1 la Sanvitese. E’ stato nei quarti di finale che i purliliesi hanno avuto bisogno dei calci di rigore (finale 6-3) per avere la meglio sulla Pro Gorizia, dopo il 2-2 ai tempi regolamentari. A Gonars, invece, i pordenonesi hanno vinto 4-0. Le ultime premesse all’appuntamento di sabato prossimo sono state poste con le semifinali di dicembre. I viola di Giordano si sono sbarazzati del Flaibano 2-0. I neroarancio di Da Pieve sono ricorsi nuovamente ai tiri dal dischetto per superare il Pravisdomini: 5-4 dopo i calci di rigore, 1-1 prima. Quattro mesi dopo tutto viene azzerato, dando spazio alla finale di sabato a Casarsa. Non è questione di preferire la coppa, la questione è vincerla.