Atletica: Domenica 23 giugno torna l’Aviano-Piancavallo

22.06.2019 11:04 di Redazione TuttoPordenone   Vedi letture
Atletica: Domenica 23 giugno torna l’Aviano-Piancavallo

Strade, mulattiere, sentieri. Una lunga “arrampicata” dalla pianura alla montagna. Uno spettacolo da non perdere.

Domenica 23 giugno torna l’Aviano-Piancavallo, gara internazionale di corsa in montagna giunta alla settima edizione.

La partenza sarà ad Aviano, presso la Casa Via di Natale 2, e il percorso si svilupperà in salita sino all’area sportiva Roncjade, nel cuore del Piancavallo. La distanza? 10 miglia esatte, pari a 16,094 chilometri, con un dislivello positivo – dopo l’ultima tracciatura del percorso - di 1.107 metri.

L’Aviano-Piancavallo è un appuntamento ormai tradizionale, nato come rievocazione della storica Fortajada, organizzata da Franco Gallini negli anni ’70. Il primo vincitore, nella primavera del 1973, fu Giorgio Redoldi, volto notissimo del podismo triveneto e papà di Matteo, che oggi organizza l’Aviano-Piancavallo.

Per il Piancavallo è anche un evento di valore simbolico, essendo tradizionalmente programmato in apertura di stagione, a rappresentare idealmente la salita dalla pianura alla località turistica. Di contorno alla gara Fidal, la Fortaiada, prova aperta a tutti sulle distanze di 5 e 10 miglia: potranno parteciparvi anche gli appassionati del nordic walking, che, salendo verso il Piancavallo, troveranno un ambiente ideale per la pratica della disciplina. Oltre trecento gli iscritti: annunciata anche Fabiola Giudici, la runner di Latisana, campionessa regionale friulana di maratona, che domenica scorsa ha vinto la prova lunga (33 km) della Cansiglio Run.

Le iscrizioni sono chiuse dal 19 giugno, ma riapriranno sabato (15.30-18.30) e domenica (dalle 7.15), in zona partenza, alla Casetta “Via di Natale 1”, per accogliere le ultime adesioni. Tra i partecipanti anche Tullio Frau, non vedente friulano d’origine sarda, che ha corso maratone e ultramaratone in ogni angolo del mondo e questa volta ha accettato la sfida dell’Aviano-Piancavallo. Sarà accompagnato dal triestino Ivan Cudin, asso dell’ultramaratona.

Premi speciali per le cinque associazioni più numerose (con almeno 10 atleti classificati), per la prima classificata della categoria SF50 (6° memorial Luisa Mattioz) e la prima classificata della categoria SF55 (1° memorial Maria D’Andrea).

Da Aviano a Piancavallo, sarà uno spettacolo lungo 16,094 chilometri.

Per l’Atletica Aviano, società organizzatrice, sarà solo il primo di due appuntamenti: il 21 luglio, spazio alla Piancavallo-Cansiglio – La Dorsale Panoramica, per vivere il fascino di una corsa in quota.