Bike & Run: Il rigelino Piras primo alla XC MTB di Cavasso Nuovo

06.07.2018 11:41 di Daniela Acciardi  articolo letto 247 volte
APD Rigel
APD Rigel

Ancora un fine settimana impegnativo per gli infaticabili atleti dell’APD Rigel, impegnati come sempre sui due fronti bike e run.

Padre e figlio Andrea e Matteo Piras partecipano alla gara di beneficenza di XC MTB a Cavasso Nuovo, il 1° Memorial Paolo Serena. Benché non fosse competitiva Matteo riesce comunque a superare tutti gli avversari della propria categoria ed a salire sul primo gradino del podio domenica 1° luglio.

Impegnativa l’impresa della coppia formata da Andrea Occhiuto e Franco Pabis, insieme a Salvatore D’Amico e Luca Comingio, che affrontano la “Vertical Ring” di Tarcento. La prima coppia riesce a completare i 52 km con 1.800 m di dislivello in 3h 37’ 56”; gli altri in 3h 48’ 35.

Intanto, per la sezione giovanissimi, Mattia Massent si distingue a Ronchis di Latisana al 7° Trofeo Bar Sport.

In assenza di competitive in zona, Francesco Ferrante domenica ha deciso di mettersi alla prova alla 1a Bassano 10.0, valida come Campionato Regionale Veneto di 10.000  m. Riesce a terminare in 1h 1’ 50,10”.

Gaetano Natale invece venerdì 29 si è recato a Castions di Strada per gareggiare insieme agli amici delle Fiamme Cremisi alla 2a tappa del 18° Trofeo Podistico Provincia di Udine. Dovevano essere 5 km, invece all’ultimo momento il percorso ha subito modifiche e si è ritrovato a farne 6. Ferma il cronometro a 27’ 51”.

Sono voluti rimanere in zona invece Paolo Baggio, Eleonora Avella, Gioachino Arcadipane e Giorgio Reffo. La 17a Marcia dei 5 Fiumi a Palse di Porcia ha permesso loro di non perdere il ritmo e continuare ad allenarsi sabato 30 giugno.

Domenica 1° luglio il runner solitario Salvatore Pacella ha invece partecipato alla 15a Marcia della Penna insieme agli Alpini di Polcenigo.

Ma la settimana è iniziata presto. Lunedì 25 giugno Giorgio Reffo, Gaetano Natale e Francesco Ferrante hanno deciso di partire in quarta con la Staffetta dei 3 Comuni 3x3000. Un percorso unico partito da un'ex polveriera trasformata in un circolo equestre, immerso nella campagna lungo le rive del Cormor i tre eroi alati hanno toccato Pozzuolo del Friuli, Lestizza e Mortegliano.