Corsa in montagna. Fiamme Cremisi sul Monte Lussari e a Forni Avoltri

27.08.2019 12:07 di Daniela Acciardi   Vedi letture
Fiamme Cremisi
Fiamme Cremisi

Mentre il resto di Italia affollava strade e autostrade per raggiungere i luoghi delle vacanze, gli irriducibili delle Fiamme Cremisi hanno preferito allontanarsi dal traffico cittadino per partecipare a gare in cui sono sempre protagonisti.

Si parte infatti domenica 11 agosto alla volta di Tarvisio, per la 10a Individuale Berglauf Monte Lussari, appendice della 26° Staffetta Alpina del Monte Lussari.

Il durissimo percorso, che normalmente sarebbe da dividersi fra tre atleti per la staffetta, è stato percorso individualmente dai cremisini, che mai si tirano indietro di fronte alle missioni impossibili. Hanno completato un primo tragitto in salita di 5.750 m, con un dislivello di ben 970 m. La seconda frazione era invece in discesa su strada sterrata di 7.350 m (ed un dislivello di 910 m); l’ultima in pianura di 7.350 m, per un totale di quasi 21 km.

Il primo cremisino a tagliare il traguardo è stato Daniele Bellitto, che ha chiuso nella top20 in 2h 6’ 18”. Lo raggiungono presto Alessandro Avoledo (2h 19’ 37”) e Simone Bortolussi (2h 23’ 35”). Non poteva mancare una rappresentante del gentil sesso. La fortissima Barbara Bertoia termina il percorso in 3h 2’ 47”.

La settimana successiva, domenica 18 agosto, i cremisini tornano alle prese con la corsa in montagna. La Staffetta Tre Rifugi 57a, presso la Collina di Forni Avoltri in provincia di Udine, è stato dunque lo scenario per le sempre importanti performance color cremisi.

La squadra maschile, al 97° posto, era formata da tre cremisini. Alessandro Avoledo ha percorso la prima frazione di 4.500m con 739 D+ in 50’ 36”; Giuseppe Cesco ha proseguito con la seconda di 3.800m e 397 D+ in 45’ 26”; ed ha chiuso Andrea Vadori in 34’ 28” nell’ultima sezione di 4.700 m, tutta in discesa per un D- di 891 m, e per questo estremamente tecnica.

Proprio quest’ultima frazione è stata riservata a Barbara Bertoia, che è andata in aiuto a due colleghe runner di un’altra associazione, dimostrando la sempre florida collaborazione delle Fiamme Cremisi, a livello societario ed individuale, con il territorio. L’apporto personale della Bertoia alla squadra è stato prezioso. Ha infatti tagliato il traguardo in soli 32’ 37”.