Run. Fiamme Cremisi fra Coppa Friuli, Pordenone, Stramilano e lago Balaton. Doppia medaglia per Vignandel

30.03.2019 19:42 di Daniela Acciardi   Vedi letture
Fiamme Cremisi
Fiamme Cremisi

Fine settimana più che impegnativo per le Fiamme Cremisi. Una larga compagine ha infatti partecipato alla Coppa Pordenone e alla Coppa Friuli, un rappresentante ha portato in alto i colori della squadra alla Stramilano, ed un trio eroico ha piantato la bandiera cremisi addirittura sul lago Balaton in Ungheria… e tutto con prestazioni notevoli.

La trasferta ungherese è stata più che fruttifera per i cremisini Raimondo Ordano, Manuel Finocchiaro e Simone Ius che sono riusciti addirittura ad arrivare al 6° posto percorrendo a staffetta la Balaton Szupermaraton. Una gara durissima che li ha impegnati da giovedì 21 a domenica 24 marzo. Un’impresa impossibile di 196 km totali in quattro giorni (48,2 km + 52,9 km + 43,6 km + 51,3 km). Ma le Fiamme Cremisi non sono nuove alle imprese impossibili, anzi!

Infatti, chi è rimasto sul territorio non ha voluto essere da meno. Eva Vignandel si ritrova a fare così il doppio turno. Sabato 23 a Bertiolo per la prima tappa di Coppa Friuli e domenica 24 a Brugnera per l’apertura della Coppa Pordenone. Qualsiasi runner avrebbe risparmiato le forze in una delle due gare per fare la performance nell’altra. Ma lei no. Lei non è “qualsiasi runner”. Eva Vignandel parte e va… e, neanche a sospettarlo, sale sul podio! Vince infatti la medaglia d’oro di categoria (4a assoluta fra le donne con 40’ 44”) a Bertiolo, e quella d’argento il giorno dopo a Brugnera. Taglia il traguardo della maratonina in 1h 34’ 4”.

A Bertiolo, per le Fiamme Cremisi c’erano anche Gaetano Natale e Michele Di Rubba, che hanno chiuso i 10 km di gara rispettivamente in 55’ 47”, e 1h 6’ 3”.

Foltissimo invece il gruppo a Brugnera, dove sale sul podio anche Michela Sandri, al terzo posto di categoria nella maratonina con 1h 37’ 18”, e Beniamino D’Italia in piazza d’onore nella 14 km chiusa in 1h 19’ 1”.

Hanno corso per la 14 km con ottime prestazioni anche Marco Milani (1h 5’ 38”), Michele Bortolussi (1h 10’ 5”) e Mara Armellini (1h 24’ 40”).

Terminano le loro fatiche solo dopo 21 km invece Andrea Rado (1h 27’ 56”), Giandomenico Sartor (1h 32’ 43”), Davide Cescutti (1h 34’ 21”), Andrea Pavan (1h 45’ 53”), Simone Bortolussi (1h 46’ 19”), Piergiovanni Furlanis (1h 49’ 35”), Nicola Vettorato (1h 55’ 39”), Giampietro Vignandel (1h 58’ 37”) e Marco Maloberti (2h 7’ 59”).

Per chiudere la rassegna dei valorosi cremisini sulle strade domenica Roberto Gervasoni realizza un tempo grandioso alla 48a Stramilano Half Marathon, competizione internazionale che ha accolto quasi 7.000 partecipanti. Ferma il crono ad 1h 23’ 17”, che gli permette di rimanere nella parte altissima della classifica, arrivando al 244esimo posto in assoluto.