Run & triathlon: Medaglie a fiocchi sulle Fiamme Cremisi

15.09.2018 11:10 di Daniela Acciardi  articolo letto 190 volte
Fiamme Cremisi
Fiamme Cremisi

Settimana ricca di eventi per le Fiamme Cremisi, impegnate sui due fronti, il podismo e il triathlon, con podi e medaglie che fioccano da tutte le parti.

PODISMO. Una buona compagine ha onorato la Bibione Fun&Run, con Claudio Cicuto, Marco Milani, Daniele Farenici e Giuseppe Rinaldi sulla 10 miglia, e Massimo Lukovic sulla 20 miglia. Ottime le prestazioni, soprattutto nella 16,0934 km, in cui tutti sono riusciti a piazzarsi nella top ten di categoria. Il risultato migliore è stato portato a casa da Rinaldi, con uno splendido 4° posto ottenuto in 1h 20’ 27”.

Ma proprio in patria le Aquile sono riuscite a prendersi le maggiori soddisfazioni. È proprio nell’ultima tappa di Coppa Pordenone che Eva Vignandel conquista il titolo regionale Master della 10 km. Chiude in soli 41’, confermando lo stato di grazia in cui si trova, con il terzo tempo assoluto fra le partecipanti al circuito più importante della destra del Tagliamento.

Ottimi i responsi anche per le altre donne. Daniela Bianchet ottiene la piazza d’onore di categoria con 42’ 49”; Michela Sandri il bronzo con 45’ 51”; e Marta Bianchet resta ai piedi del podio con 44’ 50”.

In gara anche i compagni di squadra Davide Cescutti, Ivan Zanetti, Gino Tonellotto, Fausto Marin, Nicola Vettorato, Giampiero Vignandel, Giuseppe Rinaldi e Paolino Giacomini.

Ancora con la voglia di vacanze nell’aria, Pasquale Zucaro e Antonio Mazzilli rispondo alla chiamata delle Aquile il 3 settembre dalla Puglia. Partecipano infatti alla 3a edizione della Stradynamyka. Chiudono i 10 km rispettivamente con il tempo di 38’56” e 42’ 48”.

Valentina Calgaro, d’altro canto, non ha potuto resistere al richiamo della montagna. In prima linea al 4° Trail della Val Meduna, ha percorso la bellezza di 24 km con un dislivello di 1.400 m in 3h 40’ 2.013”.

Giuseppe Cesco e Rudi Comin erano invece in trasferta in terra veneta, per la 23a Corriestate Roncade. Cesco sfiora la top ten assoluti, con un magnifico 11° posto su 138 atleti, e si aggiudica una splendida medaglia d’argento di categoria con 43’ 4” netti nella 11 km; 48’ 59” è stato invece il tempo di Comin,

In vena di bellezze reali, Marco Rosazza Mina Gianon è andato in visita alla tenuta di caccia di Stupinigi (TO), dove sempre domenica ha partecipato appunto alla terza tappa della Maratona Reale. Termina i 12,2 km nella metà alta della classifica in 1h 1’ 55,24”.

TRIATHLON. Per la sezione Triathlon, brilla d’oro Renzo Cevro all’Olimpico di Vienna.

Anche dalla Sicilia arrivano buone notizie. La squadra di giovanissimi Aquilotti col tridente porta a casa ben tre medaglie d’oro dall’Aquarius Aquathlon Lido Paradiso di Trapani.

Ma non è da meno Angelo Giovanni, che nel triathlon olimpico di Mazara del Vallo è riuscito a fare il 119° tempo nella frazione nuoto, l’87° nella frazione di bici e addirittura il 10° nella corsa. Ottimi i suoi risultati anche alla 10ª Podistica Città di Partanna, valida come 9a tappa del Gran Prix provinciale sabato 8 settembre. Si aggiudica il 13° posto assoluto e il 7° di categoria chiudendo i 6,8 km in 27' 24,6”.

Chiude la carrellata Raimondo Ordano, che per tenersi in allenamento partecipa e si diverte alla Gran Fondo Cycling di Prosecco. Per lui un tempo eccezionale di 3h 21’ 36” su una distanza di 96,25 km ed un dislivello di oltre 1.400 m.