Running. Fine settimana di solidarietà per le Fiamme Cremisi

14.12.2019 11:34 di Daniela Acciardi   Vedi letture
Fiamme Cremisi
Fiamme Cremisi

Settimana impegnativa per le Fiamme Cremisi, che iniziano le loro fatiche sabato 30 novembre con la XXI Staffetta Telethon 24x1 ora di Udine.

Moltissimi i cremisini che hanno voluto dare il proprio sostegno alla causa. Pur non costituendo una squadra a sé, moltissimi hanno mostrato la propria solidarietà partecipando singolarmente e fornendo il proprio contributo ad altre formazioni. A questi si è aggiunto Massimo Martella che ha deciso di correre per tutte e 24 le ore da solo, compiendo un’impresa tutt’altro che semplice, ma che nelle Fiamme Cremisi non costituisce una novità.

L’impegno nel sociale del sodalizio si è espressa anche sabato 7 dicembre, con la VIII Staffetta 6x1 ora di Frisanco, in favore dell’ASLA, Associazione Sclerosi Laterale Amiotrofica, impegnata a cercare una cura e fornire un sostegno ad i malati ed alle loro famiglie.

Tre le squadre a Frisanco. Il Team A, formato da Nicola Avoledo, Marco Fabris, Michele Coral, Martina Bertoli, Tiziana Bertoia e Daniele Morassutti; il Team B, con Marta Bianchet, Pier Giovanni Furlanis, Eva Vignandel, Andrea Vadori, Loris Toffolon e Giampietro Vignandel; infine il Team C, con Marco Passoni, Giacomo Passoni, Simone Bortolussi, Massimo Lukovic, Barbara Bertoia e Alessandro Avoledo.

 Ma il senso civile e sociale non ha impedito ai cremisini di indossare nuovamente le scarpette e tornare sulle strade a raccogliere onori.

Domenica 1° dicembre Marco Milani ottiene infatti il proprio personal best a sulla mezza maratona di Vicenza. Termina quindi la VI StraVicenza, Trofeo Cemes – Salute Group in 1h 35’ 53”.

Nel frattempo, altri tre indomabili si recavano invece a Vidor, in provincia di Treviso per la X Prosecco Run Half Marathon. Le strade del Prosecco Superiore di Conegliano e Valdobbiadene hanno così accolto Ivan Zanetti, che realizza 1h 43’ 22”, Giuseppe Rinaldi con 1h 54’ 47”, e Giandomenico Sartor con 1h 56’ 31”.

E per chiudere la giornata in bellezza, Paolino Giacomini pianta la bandiera cremisi persino in Spagna. Realizza un tempo di 5h e 6” alla strepitosa Maratona di Valencia.

Altra grande missione viene portata a termine da Nicola Vettorato. In 5h 7’ 46” chiude quindi la IV Ultrabericus Winter presso il Lago di Fimon. La durissima gara si snodava su un percorso di 34 km con ben 1.400 m D+. Bellissimo il paesaggio attraverso le 7 frazioni di Arcugnano con partenza e arrivo a Torri di Arcugnano.

Ancora mezza maratona la settimana successiva, l’8 dicembre.

Andrea Rado si reca quindi a Belluno per la Santaklaus Running - half marathon, chiusa in 1h 32’ 14”.

Buone notizie anche dalla Sicilia. L’instancabile Giuseppe Angius finisce la II half Marathon “Arancia di Ribera DOP”, nella ridente cittadina in provincia di Agrigento in 1h 43’ 36”.

CLICCA QUI PER VEDERE IL VIDEO CON TUTTE LE FOTO