Running. I cremisini alla conquista del mondo, in Italia, Grecia e Argentina!

28.11.2019 17:34 di Daniela Acciardi   Vedi letture
Fiamme Cremisi
Fiamme Cremisi

Sono partite alla conquista del mondo, le Fiamme Cremisi nelle prime due settimane di novembre. Il brutto tempo non poteva fermarli e non lo ha fatto. Una parte ha infatti gareggiato in lungo e in largo per l’Italia anche sotto il diluvio universale, mentre l’altra ha deciso di varcare i confini alla ricerca del bel tempo e di sempre migliori performance.

Giacomo Piolatto è già sulle strade per il “1° novembre dei santi”, appuntamento classico del calendario podistico nazionale, da quest’anno divenuto internazionale con il riconoscimento IAAF Bronze Label. La manifestazione, dopo la partenza a ridosso di Piazza San Pietro, ha avuto come scenario il centro storico della capitale. Fra i circa 7000 i partecipanti il cremisino è riuscito a chiudere i 10 km di gara in 46’ 27”.

I coniugi cremisini Calogero Fabrica e Marinella Gurrisi hanno invece cercato il bel tempo alle Canarie per la Fuerte Ventura to Run, svoltasi dal 28 ottobre al 4 novembre.

La gara podistica a tappe su una distanza complessiva di circa 60 km, suddivisa in 4 giornate con distanze rispettive di circa 9, 14, 12, e 21 km è stata portata a termine da Calogero Fabrica. Realizza un magnifico 6° posto con un tempo complessivo di 4h 32’ 55”. La moglie resta a metà classifica, nonostante non abbia terminato l’ultima prova. Marinella aveva però realizzato la prima frazione in 1h 08’ 11”, la seconda in 1h 56’ 28” e la terza in 1h 38’ 16”.

Il 10 novembre ci si sposta in Puglia per il VII Trofeo Correndo tra le Mura – 17a prova Corripuglia 2019. Ad Altamura i cremisini Pasquale Zucaro e Antonio Mazzilli chiudono i 10 km rispettivamente in 44’ 50" e 50’ 39”.

Dall’altra parte dell’Adriatico è invece sempre sul pezzo Nicola Vettorato per l’Athens Marathon. The Autentic. Termina i 42 km, nella patria della città che alla competizione stessa ha dato il nome, in 4h 35’ 3".

Molti inoltre i cremisini sulle strade anche domenica 17 novembre.

Partendo da nord, si incontra a Torino Marco Rosazza Mina Gianon, che chiude La Dieci che Vale in 51'27".

Il Campionato Regionale Individuale 21 km FIDAL – 6a prova Trofeo Campania Run ha invece tratto sotto pioggia battente i coniugi Franco Parma ed Ester Avoncelli. Il magnifico scenario della Reggia di Caserta, non particolarmente valorizzato dal meteo impietoso, vede Ester Avoncelli terminare in 2h 36’ 44” e Franco Parma in 1h 53’ 56”.

Spostandoci poi sul tacco, Antonio Mazzilli è di nuovo sulle strade per la 10 km della IV Run Bit One 18a prova Corripuglia 2019. Migliora vertiginosamente il suo tempo a Bitonto, dove realizza 44’ 12”.

In terra di Trinacria Giuseppe Angius corre per l’arte alla 25a Maratona di Palermo. Il siciliano si fa onore con lo straordinario tempo di 1h 35’ 28”.

E dopo aver solcato l’Italia in lungo e in largo, si approda persino in Argentina! Neppure tutto l’oceano può infatti fermare una super Marta Bianchet determinata a partecipare alla 30a Marathon Mar Del Plata. La bandiera cremisi ha così sventolato anche nell’emisfero sud del mondo, portata a testa alta per 42 km conclusi in 3h 42’ 23”.