Running. La Rigel con un occhio all’agonismo ed entrambi alla solidarietà

27.09.2019 08:33 di Daniela Acciardi   Vedi letture
APD Rigel
APD Rigel

Nelle scorse settimane, ancora grandi imprese per gli eroi dell’APD Rigel, con un occhio rivolto all’agonismo ed entrambi alla solidarietà.

Domenica 8 settembre, infatti, Sonia Piazza ha partecipato alla Marcia del Boscat a Taiedo di Chions organizzata dalla AVIS AIDO. E intanto Marco Morassi partecipava alla Bibione is Surprising Run 2019. Il rigelino si è sparato la distanza 20 miglia nella competitiva internazionale, chiudendola a 2h 51’ 47”.

Passa una settimana e Sonia Piazza è ancora sulle strade per il percorso trekking di 12 km della Cretroi Run, portandola fin su la vetta della collina circostante dove si erge il pennone con il tricolore sventolante sotto un cielo limpido e celeste. Solo asfalto e sterrato invece per Salvatore Pacella, la giovanissima Sara Pacella, Eleonora Avella, che in compagnia della mascotte Trilly hanno percorso la distanza di 7 km.

Lo stesso giorno, Gioachino Arcadipane ha partecipato alla 5a prova di coppa Friuli su un percorso di 10 km a Lignano Pineta, realizzando il tempo di 56’ 49”.

E siccome le cose non si lasciano mai a metà, Giorgio Reffo chiude la sua avventura nella Coppa Pordenone con la 7a prova. Sotto il sole e con 38° C, arriva al traguardo del 38° Giro Podistico Internazionale Città di Pordenone in 32’ 01”.

Si chiude ancora una volta con l’attenzione verso i meno fortunati. Marco Morassi segue il proprio cuore e partecipa alla Maratonina dell’Alzheimer. Affronta un percorso lungo 30km, che lui stesso definisce difficile sia per il clima e che per la complessità del lungo il percorso. Contribuisce senza tema a raggiungere l’obiettivo degli organizzatori: “informare sulla malattia e non solo”.