Running. Un ottobre color cremisi. Medaglie da tutta Italia - VIDEO

25.10.2019 15:43 di Daniela Acciardi   Vedi letture
Fiamme Cremisi
Fiamme Cremisi

Nelle ultime settimane l’Italia intera si è tinta di cremisi. Le Fiamme Cremisi hanno infatti dato prova della loro inesauribile energia in gare e manifestazioni, da nord a sud dello stivale.

Si comincia subito sabato 5 ottobre, quando le Fiamme Cremisi hanno dato vita, insieme a “La Partita da Vincere” e alla Pro San Vito, alla terza edizione della Staffetta delle Tre Torri (6X1 ora). L’iniziativa, a scopo benefico a favore dei bambini meno fortunati, ha visto la partecipazione di oltre 80 squadre di atleti, 12 individuali (che hanno corso le 6 ore), oltre che, novità di quest’anno, dei ragazzi delle scuole medie e superiori del sanvitese. Nove le squadre cremisi partecipanti, alcune delle quali hanno indossato, durante la manifestazione, la maglia blu per sensibilizzare sul tema dell’autismo.

Domenica 6 ottobre si è svolta la 10a Maratonella di Campalto (TV), gara sui 30 km che ha visto tagliare il traguardo, con un risultato di 2:22:11, Ivan Zanetti, primo tra i cremisini presenti, seguito a ruota da Daniele Farenci (2:23:07), Marco Lo Storto (2:24:24), Massimo Lukovic (2:32:17), Claudio Cicuto (2:33:16), Roberto Toffoli (2:33:43), Nicola Vettorato (2:44:26) e infine Marco Milani (2:44:38).

Sempre nella stessa giornata, si è svolta a Reana del Rojale, la 6a prova della Coppa Friuli, che ha visto protagoniste assolute le due cremisine Super-Eva Vignandel (41:27) e Ilaria Buoso (49:03), prima e seconda nelle rispettive categorie. Ottima prova per Ilaria, che in maglia cremisi è riuscita a realizzare il 100% di successi: tre medaglie in tre gare!

A Bassano del Grappa si è svolta poi la CMP Trail, con partenza da Villa Angarano, impegnativa gara di 18 km in montagna con un dislivello di 750 M+, che ha visto protagonista il cremisino Andrea Vadori. Il cremisino ha tagliato il traguardo con uno straordinario tempo di 2:38.

Ci spostiamo quindi a Trento, dove si è svolta la 9a edizione della Trento Half Marathon. Le Alpi vedono così nuovamente “in pista” dopo un brutto infortunio la cremisina Samanta Piagno, che chiude brillantemente in 1:57:19.

Ma i successi proseguono anche la settimana successiva. Domenica 13 ottobre, infatti, le aquile con il tridente hanno dato nuovamente prova del loro valore sportivo.

Il pittoresco Parco della Mandria e dei Giardini della Reggia di Venaria (TO) è stata la cornice dell’8a edizione di “Una corsa da Re”, evento running per gli amanti dello sport, della bellezza e della natura, valida anche come tappa finale della Maratona Reale. Unico cremisino presente alla manifestazione, sulla distanza dei 21 km, Marco Rosazza Mina Gianon, che chiude la sua gara con un tempo di 1:54:54.

Spostandoci più ad est, nella stessa giornata si è svolta la 6a edizione de “La Mezza di Treviso” International Half Marathon, che ha visto protagonisti molti cremisini. Primo a tagliare il traguardo è stato Francesco Genovese, con un tempo di 1:34:05, seguito a ruota da Marco Lo Storto (1:37:11), Massimo Lukovic (1:37:22), Giacomo Piolatto (1:53:07), Andrea Pavan (2:15:36) e infine Marco Zadro (2:16:05).

Scendendo al sud e al caldo della Puglia, a Trani si è svolta l’11a edizione di “Tranincorsa”, valida come Campionato Italiano Master di Mezza Maratona oltre che 14° appuntamento stagionale del circuito Corripuglia. Ha visto la partecipazione di oltre 2000 atleti provenienti da tutta Italia. In uno scenario a dir poco suggestivo, intriso di storia medioevale e immerso nel blu del mare, numerosi cremisini, provenienti anche dal Friuli, hanno dato prova del loro valore. Hanno dovuto affrontare un percorso impegnativo e temperature a dir poco “estive”.

Primo a tagliare il traguardo è stato Pasquale Zucaro, fermando il cronometro sul tempo di 1:29:39, seguito brillantemente da Ivan Zanetti (1:36:57) e da Yosif Goitom Ghedlu (1:38:28). A breve distanza giungono all’arrivo Antonio Mazzilli (1:50:10), Andrea Vadori (1:57:06), l’unica cremisina donna Mara Armellin (2:01:35) e i “decani” Beniamino D’Italia e Paolino Giacomini, con un tempo di 2:08:46.

Arriviamo quindi in Sicilia, a Trapani. Su un palco straordinario quale la Villa Comunale Regina Margherita, si è svolto il 23° Trofeo “Sale e Saline”, Memorial Giorgio Gallo, gara nazionale valida come g sui 10 km. A prendere parte alla competizione, i tridentini Giuseppe Angius (43:57), Vincenzo Restivo (46:54), Angelo Bertolino (46:54), Pierpaolo Rizzo (46:54) e infine Salvatore Morello (41:33).

Altrettanto denso di emozioni il fine settimana appena trascorso. Il 12° Triathlon sprint Memorial Roberto Miceli, tenutosi a San Vito lo Capo (TP) il 19 e 20 ottobre, ha visto protagonista il mini-cremisino Alessandro Rizzo, classe 2008, che ha conquistato il gradino più alto del podio nella categoria Esordienti. Dopo di lui hanno gareggiato i “grandi” Salvatore Morello (tempo totale 1:16:26), Angelo Bertolino (1:17:37) e Vincenzo Restivo (1:20:27). La gara in questione era valida come Finale del Trofeo Regionale Sicilia.

Nella stessa giornata si è tenuta la spettacolare impresa di Alessandro Avoledo, che si è cimentato nell’Ultra Trail del Lago d’Orta, gara “estrema” di 140 km, con uno strabiliante dislivello di 7500 M+, tutto sotto un’interminabile pioggia battente. Coperto di fango ma felice, il cremisino Avoledo ha concluso la sua gara con un tempo di 27:36:58.15!

CLICCA QUI PER VEDERE TUTTE LE FOTO