Triathlon & Run. Farenci e Giacomini di bronzo alla Piancavallo Cansiglio

25.07.2019 08:59 di Daniela Acciardi   Vedi letture
Fiamme Cremisi
Fiamme Cremisi

Sempre più impegnativi e vittoriosi i fine settimana delle Fiamme Cremisi, che anche sabato 20 e domenica 21 luglio hanno mietuto successi in lungo e in largo per l’Italia, e due medaglie alla Piancavallo Casiglio.

Si comincia subito bene quindi il sabato con i triatleti Giuseppe Alessandro Andrea e Christian Spadoni, che si recano a Senigallia per il Deejay Tri Senigallia Olimpico. Anche questa vola tempi da capogiro per completare le frazioni di nuoto 1.5 km, di bici 40 km e di corsa 10 km. Tagliano il traguardo praticamente insieme, a soli pochi secondi di distanza l’uno dall’altro. Il primo chiude in 2h 27’ 43”, il secondo in 2h 27’ 49”.

Non passa un giorno, che i cremisini tornano sulle strade. Questa volta è l’inossidabile Giuseppe Rinaldi a farsi onore alla 39a TransCivetta Karpos. La gara di corsa in montagna a coppie, in una delle cornici più suggestive delle Dolomiti bellunesi, viene portata a termine in coppia con il fratello maggiore Sante in 4h 35’ 32”.

Intanto, dulcis in fundo, una buona compagine di cremisini è andata a dettar legge alla 4a Piancavallo Cansiglio. La mezza maratona sulla dorsale panoramica più spettacolare della destra del Tagliamento arricchisce il già pesante medagliere delle Fiamme Cremisi con altri due bronzi di categoria.

Salgono infatti sul terzo gradino del podio Daniele Farenci in 2h 9’ 13”; e Paolino Giacomini in 2h 56’ 29”.

Gli altri alfieri cremisini non sono stati da meno, offrendo tutti eccezionali prestazioni. Rientrano infatti nella top ten di categoria, all’ottavo posto, Marco Milani (2h 14’ 44”) e Rudi Comin (2h 19’ 54”).

Buone performance anche per Daniele Morassutti (2h 14’ 46”), Simone Bortolussi (2h 21’ 33), Ivan Zanetti (2h 28’ 22”) e Roberto Toffoli (2h 28’ 22”). L’unica donna della squadra a cimentarsi nell’impegnativa maratonina in montagna è Mara Armellin, che taglia il traguardo in 2h 55’ 35”.

La gara, in cui era presente anche Consuelo Vianello per la non competitiva, ha assistito infine all’impegnativo esordio in maglia cremisi per Andrea Vadori. Alla sua primissima maratonina in assoluto, ferma il tempo in un rispettabilissimo 2h 55’ 22”.