Calcio a 5: un punto importantissimo sulla sirena per la Martinel Pordenone C5

06.01.2019 10:17 di Redazione TuttoPordenone  articolo letto 89 volte
Fonte: Andrea Mazzon
Calcio a 5: un punto importantissimo sulla sirena per la Martinel Pordenone C5

"Non è finita finché non è finita" diceva il grande Yogi Berra, ed oggi i ramarri hanno dato grande prova di forza contro il Città di Mestre, strappando un punto importantissimo che arriva proprio sulla sirena.

Primo tempo che vede i mestrini subito pericolosi con Gastaldello dalle parti di Vascello e che trovano il vantaggio al 3'18'' con Vettore, il quale ruba palla dai piedi di Grzelj e supera nell'uno contro uno l'estremo difensore neroverde. La Martinel Pordenone fatica ad impostare in questa prima fase di gioco e va al tiro solo al 7' con Kamencic, trovando la deviazione di un attento Tiozzo. Il pari dei padroni di casa arriva al 9'36'' con Grzelj che, con un gioco di gambe, prima ipnotizza la difesa ospite, e poi infila sotto il "sette"; sul pari prende coraggio la formazione neroverde, ma sono nuovamente i mestrini i più pericolosi ed al 12'27'' Gastaldello chiama in servizio ancora Vascello. Il Città di Mestre si riporta in vantaggio al 13'11'' con Franceschini che riceve in area e di tacco infila in porta, poi allunga le distanze sul 3-1 con Nidal che al 16'36'' viene prima neutralizzato da Vascello, trovandosi però pronto sulla respinta a mettere alle spalle dello stesso numero uno neroverde. Rientrati in campo dopo l'intervello sono i ramarri a voler riprendere in mano la partita e si portano subito in avanti con Grzelj ma la prima occasione nitida passa tra i piedi di Grigolon che al 4' colpisce il palo interno della porta difesa da Tiozzo. Il pivot neroverde ci riprova pochi secondi dopo anche di testa, trovando sempre il legno avversario. Ci vuole allora una zampata di Milanese al 6'24'' per accorciare le distanze: il capitano raccoglie la respinta di Tiozzo e mette a segno il momentaneo 2-3. E' il momento migliore per la formazione di casa che continua a pressare alto nella metà campo avversaria e porta a casa due buone occasioni dalla distanza con Kapun al 7' ed al 8'41'', così come con Grigolon che al 10'31'' è neutralizzato a due passi da Tiozzo e poi al 12'48'' conclude di poco a lato. Gol sbagliato e gol subito perché al 14'30'' Gastaldello beffa Vascello sul secondo palo, allungando le distanze a favore dei suoi. Gara che, tuttavia, si riapre subito dopo con Fabbro come portiere di movimento, da cui nasce la rete proprio dello stesso laterale neroverde al 16'15''. Al 16'50'' nuovo e decisivo salvataggio di Vascello su Digao, neutralizzando così una pericolosa ripartenza avversaria che tiene in partita la Martinel Pordenone, prima del finale al cardiopalma, con Grzelj che a 27'' dal termine realizza il gol del pari, con una conclusione ancora sotto il "sette" della porta difesa da Tiozzo. Il Pala Flora esplode già in festa, pensando sia finita ma a 14'' dalla fine Digao riporta nuovamente in testa il Città di Mestre.

Finita? Neanche per sogno: assedio neroverde che si conclude a 00:00 con Kamencic che gonfia la rete e regala ai neroverdi un punto pesantissimo! Pari importante contro una squadra (sulla carta) superiore, che conferma la solidità e la forza dei ramarri, capaci di resistere e continuare a lottare fino alla fine. Un punto che vale come una vittoria e che ha regalato ai tifosi un match incredibile, ma il bello del futsal è anche questo... Ora pronti a ripartire con la prima di ritorno sabato prossimo, ancora al Pala Flora, contro il Sedico C5.

TABELLINO FINALE:

Martinel Pordenone C5 - Città di Mestre 5 - 5 (p.t. 1-3)

FORMAZIONI Martinel Pordenone C5 Vascello 1, Perin 2, Tosoni 3, Zuliani 5, Grzelj 6, Fabbro 8, Kamencic 10, Milanese 11 (capitano), Finato 13 (vice-capitano), Grigolon 14, Fanigliulo 15 e Kapun 23. All. Asquini.

Città di Mestre Tiozzo 2, Scandagliato 3, Bordignon 4, Franceschini 6, Laino 8, Vettore 9, Digao 10, Scotton 11, Camilla 14, Gastaldello 20, Favretto 22 e Nidal 23. All. Frizziero.

MARCATORI 1° tempo: 1-3 - Vettore (M), Grzelj (P), Franceschini (M) e Nidal (M) 2° tempo: 4-2 - Milanese (P), Gastaldello (M), Fabbro (P), Grzelj (P), Digao (M) e Kamencic (P) AMMONITI Gastaldello (M), Grzelj (P), Grigolon (P) e Kamencic (P)

ARBITRI Sommese (Lecco) e Briguglio (Brescia). Cronometrista: Colombin (Bassano del Grappa)