Lo Zoom di M. Mazzarella: "Bravi Tesser, la sua ciurma e il presidente Lovisa"

17.12.2018 18:15 di Redazione TuttoPordenone  articolo letto 334 volte
Lo Zoom di M. Mazzarella: "Bravi Tesser, la sua ciurma e il presidente Lovisa"

I Ramarri archiviano con una vittoria anche la pratica Gubbio.

Contemporaneamente perdono Vicenza, Feralpisalò e la Ternana pareggia in casa con la Giana, prossima avversaria proprio del Pordenone! Il Monza non pervenuto!

Oggi i Ramarri hanno un vantaggio di 8 punti sulla Ternana (che deve recuperare una partita), 10 sul Feralpisalò, 11 sul Vicenza e 14 sul Monza. Tra le sorprese Triestina (-6) e Fermana (-7) non sembrano impensierire il Pordenone, avendo oggi una rosa a mio avviso nettamente inferiore.

Mancano 2 partite alla fine del girone di andata: Giana e Feralpisalò; anche a fare solo 3 punti, il Pordenone “girerebbe” a 38 punti; ripetendosi nel girone di ritorno, vorrebbe dire Serie B diretta!

Bravi Tesser e la sua “ciurma” fino ad oggi. Bravissimo il Presidente Lovisa che ha portato il Pordenone a questi livelli.

E adesso? Cosa succederà a gennaio? I vecchi mi hanno insegnato che una squadra 1° in classifica quando apre il mercato si deve rinforzare...

Momentaneamente non si può chiedere nulla a Mauro Lovisa, avendo già “buttato” sulla città entusiasmo e soldi. Se, poi, volesse “spaccare” il Campionato potrebbe comprare 2 TOP Player, uno in attacco e uno in difesa e così il Campionato potrebbe essere finito a gennaio (facendo tutti gli scongiuri del caso).

Ho avuto l’impressione che l’unica rivale, la Ternana, a gennaio voglia alleggerirsi di qualche giocatore e che in Società ci sia qualche cosa che non funziona. Il Vicenza, Rosso-Diesel, ha sbagliato tutto, puntando su l’asse Bassano (allenatore e DS compresi). Silvio non ha capito niente e il Presidente della Feralpisalò ha sbagliato lo staff tecnico e anche qualche acquisto. Resta la Triestina; il Presidente Biasin, potrebbe anche decidere a gennaio di rinforzare la squadra con 4 acquisti; la competenza di Milanese e il portafoglio del cugino Biasin sono un effettivo pericolo per i neroverdi. Chi vivrà vedrà!

Alla prossima.

Avv. Maurizio Mazzarella

P.S.: umiltà, sacrificio e concentrazione dovranno essere tre parole magiche per i neroverdi!