Lo Zoom di M. Mazzarella: "Ritorna il Crociato e adesso tutto ritorna possibile..."

16.02.2018 13:24 di Redazione TuttoPordenone  articolo letto 453 volte
Lo Zoom di M. Mazzarella: "Ritorna il Crociato e adesso tutto ritorna possibile..."

Sudtirol-Pordenone: 1-0

Un Pordenone, a mio avviso inguardabile, perde anche a Bolzano.

Il Sudtirol ha avuto 5/6 palle goal e realizzate 2 (il 2° gol annullato era regolare).

I Ramarri non hanno mai tirato in porta.

Il Calcio è fatto di pause e accelerazioni.

I neroverdi hanno cominciato la partita ad una velocità pari a zero e l’hanno tenuta fino alla fine!

La svolta era necessaria, forse già , e sottolineo già, nel periodo della pausa invernale poteva essere effettuato il cambio.

Ma come poteva il Presidente esonerare un allenatore che aveva eliminato in Tin Cup il Cagliari e pareggiato 0-0 con l’Inter capolista in quel momento in Serie A?

Adesso Fabio (Rossitto) deve ricostruire prima di tutto il morale della squadra che come organico, e ribadisco, è tra le prime 3/4 del Campionato.

Deve far dimenticare velocemente ai giocatori con il lavoro, con l'umiltà e il sacrificio le parentesi S. Siro (Meazza) e l’Inter, magari organizzando amichevoli al mercoledì in campi di promozione o 1° categoria.

A mio parere deve affidarsi a Formiconi, Stefani, Bassoli e De Agostini in difesa; a centrocampo sicuramente su Burrai e Misuraca e in più quello più in condizione dei restanti.

Berrettoni (se sta bene) e Nocciolini, quest'ultimo perla del mercato invernale, e poi sperare anche per le prossime due partite nella buona sorte, che quest'anno non è stata mai a favore.

A Fabio serviranno 20 giorni per impostare la squadra secondo le proprie idee. Il Crociato del resto ha visto la squadra molte volte e conosce tutti uno per uno i giocatori della rosa.

Tutto dipende dalla condizione fisica della squadra: Oddo a Udine ha fatto subito filotto perché penso che Del Neri gli aveva probabilmente lasciato una squadra fisicamente a posto che doveva essere, forse, recuperata mentalmente. Se i Ramarri sono a posto fisicamente, in quindici giorni la squadra recupera e con i tre punti è ancora possibile arrivare tra i primi cinque e Fabio ha questi mezzi...

Alla prossima

Avv. Maurizio Mazzarella

P.S.: Fabio Rossitto a Cremona è stato riconosciuto come l’allenatore che ha fatto più punti in rapporto alle partite giocate (tre anni fa a Pordenone con una squadra che era morta, ha fatto 25 punti nel girone di ritorno)!