2° turno Coppa Italia: Pordenone-Feralpisalo', esordio senza capitan Stefani

11.08.2019 10:10 di Redazione TuttoPordenone   Vedi letture
Fonte: Il Gazzettino di Pordenone - Dario Perosa
2° turno Coppa Italia: Pordenone-Feralpisalo', esordio senza capitan Stefani

La stagione ufficiale del Pordenone inizia questa sera alle 20.30, con la prima uscita alla Dacia Arena, nuova casa dei ramarri, per l’esordio in coppa Italia. Ospite dei neroverdi sarà la Feralpisalò che diventa così una sorta di link fra il vecchio Pordenone di serie C e quello nuovo di serie B. I leoni del Garda sono stati infatti l’ultimo avversario del torneo di terza serie lo scorso maggio (già matematicamente promossi i ramarri pareggiarono al Turina con Bombagi e Candellone il doppio vantaggio iniziale firmato da Scarsella) e sono ora i primi avversari della stagione 2019-20. Sarà gara secca, con eventuali supplementari e rigori. La vincente affronterà poi la Spal Ferrara di serie A.

Insieme all’esordio arriva pure la prima tegola. Non farà parte della compagnia Mirko Stefani. Il capitano si è procurato una distorsione a una caviglia e dovrà restare fermo almeno per un paio di settimane. Non scenderanno in campo inizialmente nemmeno Mazzocco (altra distorsione a una caviglia) e Chiaretti (affaticamento).

“Spero – ha affermato Attilio Tesser – di portare Davide e Lucas almeno in panca”.

Il tecnico deciderà quali saranno i primi undici dopo la rifinitura di questa mattina al De Marchi. Ha lasciato però intendere che con Bindi fra i pali dovrebbero giocare in difesa Semenzato, Bassoli, Barison e De Agostini. A centrocampo l’unico certo è Burrai che potrebbe essere affiancato da Misuraca e Pobega. Il ruolo da trequartista dovrebbe essere interpretato da Gavazzi con Strizzolo e Candellone a fare coppia in attacco.

"C’è tanta voglia di cominciare e di fare bene da subito – esordisce il tecnico -. I ragazzi sono concentratissimi perché vogliono partire in modo positivo. La Feralpi è squadra fortissima, la conosciamo bene, ma noi vogliamo vincere e passare il turno. Obiettivo che ci darebbe fiducia e morale e accrescerebbe ulteriormente l’entusiasmo che già si respira intorno a noi per questa prima storica stagione di serie B”.

Io, personalmente – aggiunge l’Attilio – voglio vedere qual è lo stato di salute della squadra dopo queste prime settimane di lavoro e soprattutto voglio vedere con quale mentalità i nuovi arrivati affrontano le partite che contano. La mentalità dei “vecchi” – sorride Tesser – è ben conosciuta. Nelle amichevoli l’intero gruppo ha risposto bene. Del resto – ricorda – i nuovi arrivati sono qui perché hanno sulla carta le caratteristiche giuste per inserirsi nel mio 4-3-1-2 di base. Ora devono confermarlo sul campo”.

Rispetto al match dello scorso maggio sulla panca dei leoni non c’è Toscano. Il presidente Giuseppe Pasini ha affidato la squadra a Damiano Zenoni. Non ci sono più nemmeno gli attaccanti Andrea Ferretti e Mattia Marchi. C’ sempre invece Fabio Scarsella, determinante anche nel successo (1-0) dei gardesani nel turno preliminare di coppa in casa dell’Adriese. Singolare il fatto poi che ci sia già un confronto in atto fra i verdeblu e i neroverdi, quello per assicurarsi le prestazioni di Luca Magnino (centrocampista). Il ds Gianluca Andrissi sta cercando di mettere insieme una buona squadra che possa soddisfare le ambizioni di serie B di Pasini. Ambizioni gelate nel finale della scorsa stagione proprio dai ramarri. Per questo i leoni meditano il colpaccio in quella che considerano una sorta di rivincita.

Il match di questa sera sarà diretto dal signor Minelli, coadiuvato dagli assistenti Rossi e Saccenti e dal quarto uomo Donda.