Jessica Macera Campionessa Italiana (e vice europea) di Body Building

09.06.2018 16:16 di Daniela Acciardi  articolo letto 562 volte
Palazen
Palazen

Sembrano cose da americani, invece è tutto pordenonese il successo di Jessica Macera, che al Campionato italiano AINBB di Rimini il 1° e il 2 giugno si è aggiudicata il titolo nazionale nella categoria Figure, per poi laurearsi anche vicecampionessa europea, il giorno dopo al suo ingresso nel mondo dei professionisti.

L’istruttrice di ginnastica dolce per la Polisportiva Villanova Libertas solo a marzo ha preso la decisione di entrare nel mondo delle gare. Dopo un passato di 20 anni da ballerina, si mette in gioco nel mondo del body building. Si affida a Riccardo Grandi, preparatore di successo che ha fatto del Body Building Sostenibile – SBB addirittura una scuola.

Il percorso è iniziato quindi ad aprile, con l’obiettivo di iniziare a fare gare solo a settembre. Ma la classe non è acqua. Al primo controllo mensile la Macera si è già rivelata in grado di sostenere una gara… e non nella categoria Bikini, quella più “morbida”, ma fra le Figure, che prevedono una percentuale di grasso corporeo fra l’8 e il 12%.

Il 31 maggio la pordenonese supera brillantemente la selezione, posizionandosi prima per fra le Figure Tall, più alte di 1,66 m. E il giorno dopo, al Campionato Italiano conferma la sua posizione sia nella sua categoria (Tall) che fra le assolute, conquistando di diritto il tesserino di professionista.

Al Campionato Europeo ICN – Federazione Internazionale dell’AINBB –, colleziona invece due bronzi, fra le Novice e le Open, per coronare il successo con l’argento fra le professioniste.

Con le pesanti medaglie, Jessica Macera guadagna anche il pass per accedere ai prossimi Campionati Mondiali, in programma il 27 ottobre in Australia.

Nonostante il successo, continua ad allenare le signore della ginnastica dolce ed a prepararsi per i prossimi impegni agonistici che la porteranno direttamente dal Palazen all’Australia.

CLICCA QUI PER VEDERE IL VIDEO DELLA SUA ROUTINE