Muranella, presidente del Fontanafredda: "Prima il campo 2 in sintetico, poi i lavori al Tognon"

07.06.2018 11:34 di Redazione TuttoPordenone  articolo letto 1086 volte
Fonte: Gazzettino di Pordenone - Dario Perosa
Muranella, presidente del Fontanafredda: "Prima il campo 2 in sintetico, poi i lavori al Tognon"

Lavori al Tognon per ospitare il Pordenone?

Luca Muranella, presidente del Fontanafredda, mette sul piatto un altro problema: la finale di Coppa Italia è stata assegnata dalla Federcalcio regionale al Fontanafredda e verrà giocata il 22 dicembre prossimo.

“Non vorrei – sorride il presidente rossonero – doverla organizzare in mezzo a un cantiere. Se vogliamo fare bella figura non solo come società, ma anche come Comune di Fontanafredda, abbiamo bisogno di date certe. La risistemazione del Tognon è strettamente legata alla realizzazione del campo due in sintetico. Perché sia chiaro che l’arrivo del Pordenone a Fontanafredda è una grossa opportunità sia per la nostra società che per tutto il nostro comune. Ma il prezzo di questa opportunità non deve in nessun modo essere pagato dal nostro settore giovanile. Se non avremo a disposizione il Campo due – avvisa Muranella – i ragazzi delle nostre squadre giovanili condivideranno il rettangolo del Tognon con la prima squadra e il Pordenone”.

Muranella si fa giustamente forza con i risultati ottenuti in questa stagione dagli atleti rossoneri. "La prima squadra è riuscita a ottenere la salvezza in Eccellenza. I Giovanissimi, tanto per fare un esempio, hanno vinto, oltre al Città di Fontanafredda, anche il torneo di Codroipo e lo Zuccheri. Abbiamo duecento tesserati e - ribadisce Muranella - obiettivi importanti: salvezza tranquilla per una prima squadra sempre più nostrana e ulteriore sviluppo del vivaio”.