Pordenone Calcio: Alberto Almici ci crede

04.09.2019 08:46 di Redazione TuttoPordenone   Vedi letture
Fonte: Il Gazzettino di Pordenone - Dario Perosa
Pordenone Calcio: Alberto Almici ci crede

Una vita in serie B e a Pescara si è visto. Nel giorno del suo esordio in neroverde Alberto Almici è stato uno dei migliori in campo. Sembrerebbe un giudizio azzardato per un difensore visti i quattro gol subiti dai ramarri all’Adriatico (2-4 il risultato finale). Palloni finiti nella rete neroverde che però non pesano sulle sue spalle. Almici ha chiuso bene la sua fascia e ha pure cercato di dare il suo apporto in fase di possesso. Positivo quindi a livello personale il suo ritorno in Abruzzo dove nella stagione 2012-13 aveva vestito la casacca del Lanciano (29 presenze) prima di passare successivamente a Cesena, Padova, Latina, Avellino, Ascoli, Cremonese e Verona sempre in serie B. E’ contento ovviamente Alberto degli apprezzamenti ricevuti sia da parte della critica abruzzese che da quella naoniana, ma i complimenti non diminuiscono il dispiacere per la battuta d’arresto della sua nuova squadra.

“Sì – annuisce – sono soddisfatto della mia prima prestazione personale con la casacca neroverde, ma mi dispiace di più per la sconfitta subita dal mio nuovo club. Anche perché – ci tiene a sottolineare – non è stata una brutta gara. Siamo sempre stati in partita sino al 94’, quando è arrivato il 4-2 siglato da Palmiero. Abbiamo reagito bene al loro gol inziale e dopo aver disputato un buon primo tempo siamo andati al riposo in vantaggio (2-1, ndr). Nella ripresa – continua la sua disanima Alberto – il Pescara è cresciuto molto e ribaltato il risultato. Anche sul 3-2 per loro però abbiamo avuto le nostre occasioni”.

Almici non manca di evidenziare le situazioni negative.

“Abbiamo subito due gol in contropiede – dice – e questo non deve succedere a una formazione come la nostra”.

Dall’alto della sua esperienza (195 presenze in cadetteria) Alberto invita a non piangere sul latte versato e a guardare avanti.

“Pensiamo – invita – alle cose positive che abbiamo fatto e riprendiamo a lavorare pensando positivo. Siamo appena alla seconda giornata e avremo tante altre occasioni per farci valere”.

La prima occasione sarà quella che offre il calendario per il 13 settembre, alla ripresa del campionato dopo la pausa per la nazionale, quando alla Dacia Arena (fischio d’inizio alle 21) arriverà lo Spezia.