Pordenone Calcio - Berrettoni: "Col Frosinone sarà durissima, ma siamo pronti!"

17.08.2019 07:50 di Redazione TuttoPordenone   Vedi letture
Fonte: Il Gazzettino di Pordenone - Dario Perosa
Pordenone Calcio - Berrettoni: "Col Frosinone sarà durissima, ma siamo pronti!"

“Sarà un debutto in B molto duro”.

Non ha dubbi Emanuele Berrettoni.

Saremo subito messi a confronto – ha spiegato il direttore di campo neroverde – con il Frosinone, una delle favoritissime per la promozione in serie A. Ma tutto il campionato sarà difficile. Lungo e difficile. Noi però – ha garantito il “Berre”, invitato quale ospite d’onore all’ATP Challenger 2019 organizzato dall’Eurosporting di Cordenons – pensiamo di aver messo insieme una rosa valida per puntare alla salvezza che è il nostro obiettivo primario. In ritiro inoltre il gruppo ha lavorato bene agli ordini di mister Tesser e del suo staff. Saremo pronti – ha promesso il direttore di campo ai tifosi neroverdi presenti alla manifestazione tennistica – per il confronto con i ciociari”.

Emanuele non ha tralasciato di fare il punto sulla stessa campagna di rafforzamento.

“E’ quasi completa – ha detto infatti -. Ci manca ancora un tassello (riferimento a un esterno difensivo, ndr). Ora ci stiamo concentrando sulle operazioni in uscita per sfoltire le rosa”.

Il genio-artista ha voluto ribadire per l’ennesima volta di non sentire nostalgia dell’erba dei rettangoli verdi.

“Ho troppo lavoro da fare nel mio nuovo ruolo – ha assicurato – per avere rimpianti. Della mia vecchia vita – ha sorriso – conservo solo la targhetta con il numero del mio armadietto di spogliatoio, ora ben visibile sulla mia scrivania”.

Nessun accenno invece all’imprevista battuta d’arresto (1-2) subita dai ramarri a opera della Feralpisalò di serie C all’esordio in Coppa Italia alla Dacia Arena. Segno che nel clan neroverde c’è voglia di dimenticare in fretta l’episodio per concentrarsi proprio sulla sfida con i gialloazzurri del campione del mondo 2006 Alessandro Nesta. Per il direttore di campo, oltre a tutto, sarà un quasi derby. E’ nato infatti a Roma e ha vestito a inizio carriera la casacca della Lazio con la quale nel 2000 ha avuto anche l’occasione di giocare in Coppa Campioni, chiamato da Sven-Göran Eriksson a sostituire Marcelo Salas al primo minuto della ripresa a Praga contro lo Sparta nel match vinto dai biancolesti per 1-0.

I ramarri domani giocheranno invece un’amichevole a Caldogno (inizio alle 17) con il Vicenza, altra formazione ambiziosa di serie C. Pure i berici di Stefano Rosso sono stati eliminati dalla Coppa Italia, battuti in Calabria dalla Reggina per 3-2. Non è andata meglio alla vecchia Lane nel triangolare Sportitalia Cup, disputato alla vigilia di Ferragosto. Il team di Di Carlo ha perso sia al termine dei 45’ giocati con la Folgore Caratese di Lega D (3-4 ai calci di rigore) che i secondi 45’ (0-1) con i più quotati avversari del Sassuolo. L’amichevole fra biancorossi e neroverdi viene organizzataalido dalla Calidonense, società militante nell’Eccellenza veneta.

Il costo del ticket per chi vorrà assistere al match sarà di 5 Euro. Ingresso gratuito per gli Under 14.