Pordenone Calcio - Bolzonello: "Il Pordenone in B è un'azienda di successo"

08.06.2019 09:55 di Redazione TuttoPordenone   Vedi letture
Fonte: Il Gazzettino di Pordenone - Dario Perosa
Pordenone Calcio - Bolzonello: "Il Pordenone in B è un'azienda di successo"

“E’ un ramarro che piace più ai foresti che ai pordenonesi”.

Anche Sergio Bolzonello, pater patriae del Pordenone di Mauro Lovisa, è rimasto deluso dall’andamento del crowdfunding. Sino a ieri i sottoscrittori delle quote da 250 Euro erano 238 per un totale di poco più di unmilionecentoquarantamila Euro. Cifra lontana dai duemilioni duecentomila stabiliti come obiettivo. Il termine della raccolta è stato posposto al 19 giugno.

“In un modo o nell’altro – è sicuro Bolzonello – arriveremo al traguardo, ma sarebbe bello che la base dei sottoscrittori si allargasse veramente tanto da considerare alla fine il Pordenone non una creatura di Lovisa, ma di tutta la città”.

OPERAZIONE COMMERCIALE - “Probabilmente – ha ripreso il Bolzo – i pordenonesi non hanno ancora capito che con la promozione in B il Pordenone ha fatto un autentico salto di qualità. Non si tratta più di una semplice società di calcio, ma di un’autentica industria. Aderire al finanziamento popolare non è un’azione di beneficienza nei confronti di Lovisa; è un’operazione commerciale. Oltre a tutto – ci tiene a sottolineare Bolzonello – la società si sta muovendo con oculatezza e intelligenza. Sono stati confermati il tecnico e i giocatori protagonisti di una splendida stagione. A mio avviso – Bolzo si veste da critico sportivo – la squadra della passata stagione si sarebbe salvata senza eccessivi patemi anche in B. Mauro vuole comunque rinforzarla con innesti mirati e possibilmente giovani”.

NUOVI SOCI – Se nella Destra Tagliamento non sembra esserci feeling economico con i ramarri nel resto d’Italia la crescita del Pordenone ha destato parecchio interesse.

“Non racconto segreti, perché la cosa è già stata riferita dallo stesso Lovisa, se dico che ci sono state manifestazioni d’interesse da parte di imprenditori di fuori regione. Gente che vede il Pordenone come un’opportunità d’investimento”.

In effetti il calcio ai nuovi livelli raggiunti dai neroverdi non è solo passione, ma anche business. Udinese e Cittadella, tanto per citare due situazioni non troppo lontane, sono esempi lampanti. Come già riportato i potenziali nuovi soci stanno ora valutando la bontà dell’operazione. Risposte arriveranno probabilmente verso la fine dell’estate, dopo che saranno state effettuate tutte le operazioni per l’iscrizione al campionato di serie B, sarà stata completata la rosa e saranno arrivate le prime indicazioni sul valore della stessa fornite dal campo.