Pordenone Calcio: comincia l'era Tesser; oggi 18.30 il mister incontra i tifosi

10.07.2018 09:36 di Redazione TuttoPordenone  articolo letto 433 volte
Fonte: Gazzettino di Pordenone - Dario Perosa
Pordenone Calcio: comincia l'era Tesser; oggi 18.30 il mister incontra i tifosi

Comincia oggi l’era Tesser al Pordenone con la presentazione del tecnico alla stampa al Centro De Marchi alle 18, ma soprattutto con il successivo (18.30) incontro con i tifosi che hanno accolto con entusiasmo la notizia dell’ingaggio del tecnico con oltre 400 panchine fra i professionisti. Mai prima Mauro Lovisa aveva affidato i suoi ramarri a un trainer così esperto e conosciuto. Sino a oggi infatti re Mauro era conosciuto come talent scout di giovani allenatori. L’inversione di tendenza è un segnale forte e chiaro che re Mauro ha voluto inviare al suo popolo dopo il flop dell’operazione Zirolandia. Per oltre un mese la dirigenza neroverde ha covato l’illusione di poter arrivare alla serie B con un Pordenone giovane e divertente impostato sulla fresca filosofia di gioco di Mauro Zironelli.

Anche la campagna acquisti-cessioni era stata impostata per perseguire questo obiettivo. Saltata l’operazione Ziro (bisognerebbe vedere effettivamente se per l’atteggiamento ambiguo del tecnico o per l’ingenuità del clan neroverde), Lovisa ha deciso di cambiare registro. Ha puntato tutto sull’usato sicuro di un allenatore arrivato al de Marchi con un bagaglio di oltre 400 panchine fra i professionisti impreziosito da quattro promozioni e un doppio salto dalla C alla serie A con il Novara.

E’ vero: nel curriculum del tecnico di Pasian di Prato figurano anche parecchi esoneri, testimonianza delle grandi aspettative nutrite da chi ha puntato su di lui. L’ingaggio di Tesser è stata la reazione alla delusione del grande rifiuto di Zironelli. Lovisa e Tesser si conoscono da tempo e nei periodici incontri avuti si sono sempre ripromessi di percorrere un tratto di strada insieme. Il fatto che ora il tecnico nato a Montebelluna abbia ora deciso di onorare l’impegno “amichevole”, nonostante proposte provenienti da piazze più titolate, sta pure a significare che il Pordenone è cresciuto nella scala dei valori del calcio nazionale.

Le tre partecipazioni consecutive ai playoff di C con la conquista di due semifinali nazionali e le imprese in Tim Cup con Venezia, Cagliari e Inter hanno portato i ramarri alla ribalta dei media nazionali e quindi di tutta Italia. Tesser giunge in riva al Noncello con la consapevolezza dell’attesa che si sta creando in società e fra il popolo neroverde. Cosa rara, ha avuto anche la benedizione dei suoi predecessori, Tedino e Rossitto, tecnici fra i più amati non solo della gestione Lovisa. Tesser ha già espresso in video sul sito ufficiale e sulla pagina facebook della società il suo gradimento per la nuova destinazione.

“Entro con soddisfazione – dice rivolto al popolo neroverde – in una società seria con idee chiare”.

Non fa proclami, ma promette impegno, volontà, umiltà e convinzione. Chiude poi con un “Forza Pordenone” che ha già fatto presa nei cuori dei supporters naoniani.