Pordenone Calcio: Fabio Rossitto va a spiare il Vicenza

08.04.2018 09:37 di Redazione TuttoPordenone  articolo letto 281 volte
Fonte: Il Gazzettino di Pordenone - Dario Perosa
Pordenone Calcio: Fabio Rossitto va a spiare il Vicenza

Fabio Rossitto sarà questo pomeriggio (16.30) al Mecchia di Portogruaro per spiare il Vicenza (avversario dei ramarri al Menti domenica prossima) che affronterà il Mestre di Mauro Zironelli (ex biancorosso nella stagione 1991-92).

Il Pordenone infatti oggi è costretto dal calendario al primo dei due turni di riposo forzato che dovrà sostenere da qui al termine della stagione regolare. L’altro sarà in mezzo alle due gare casalinghe con Sambenedettese e Renate.

“Vado a vedere dal vivo il Vicenza, ultimo in classifica, ma non certo – riconosce Rossitto - per scarsa qualità della rosa. Lerda ha a disposizione un roster di qualità. Purtroppo i biancorossi stanno pagando la perdurante crisi societaria che li ha trascinati sino all’ultimo posto in classifica. Il mio compito – ha svelato il crociato - è scoprire i loro attuali punti di forza e gli eventuali punti deboli da sfruttare domenica quando saremo noi a doverli incontrare davanti al loro pubblico”.

A Nerio De Bortoli, curatore fallimentare della vecchia e prestigiosa Lane, serve un milione di Euro per pagare gli stipendi dei giocatori e portare a complimento la stagione. Tante le iniziative intraprese dal curatore tifoso fra le quali la vendita del braccialetto biancorosso realizzato per l’occasione, cene di gala con raccolta fondi, la confezione di un tipo di jeans con il marchio della vecchia Lanerossi e sponsorizzazioni varie.

L’ultima arriva dalla pornostar Amandha Fox che ha inviato allo stesso De Bortoli una lettera con la quale si offre di versare il 10 percento della vendita del suo ultimo calendario proprio a favore del Vicenza.

“Mi dispiace vedere il Vicenza in tanta difficoltà – ha detto Mauro Zironelli, ex biancorosso, nato a Thiene, che oggi potrebbe dare il colpo di grazia ai berici -. E’ l’ultima squadra che avrei voluto affrontare in questo momento. Comunque – ha assicurato l’ex tecnico della Sacilese – il mio Mestre darà il massimo perché tutti, dalla dirigenza ai giocatori, a me stesso, vogliamo arrivare ai playoff e, magari, giocarceli da una posizione di preminenza”.