Pordenone Calcio: il popolo neroverde chiude al 6° posto

11.06.2018 09:07 di Redazione TuttoPordenone  articolo letto 344 volte
Fonte: Gazzettino di Pordenone - Dario Perosa
Pordenone Calcio: il popolo neroverde chiude al 6° posto

Pordenone al sesto posto nella classifica della presenze per le gare casalinghe della stagione 2017-18 nel girone B.

I neroverdi hanno fatto registrare una media di 1465 spettatori paganti a partita nei diciassette turni giocati al Bottecchia.

Nonostante una stagione decisamente meno appagante di quella precedente conclusa con la semifinale playoff con il Parma, c’è stato un leggero miglioramento.

Nella campionato 2016-17 infatti venne registrata una media di 1437 presenze a gara. Sono solo 28 i tagliandi staccati in più per partita in questa stagione che però sono bastati per far guadagnare a Stefani e compagni ben cinque posizioni nella classifica del girone B. Al termine della scorsa stagione regolare il Pordenone si era classificato solo undicesimo nella media presenze a partita casalinga.

Il top del torneo 2017-2018 è stato raggiunto nel match con il Renate che ha visto sugli spalti del Bottecchia 2350 spettatori. Il minimo, solo mille spettatori, nella sfida con l’Albinoleffe.

IL VALORE DEL BLASONE – In cima alla classifica del girone B c’è il Vicenza con una media di 7315 spettatori a partita. Conferma che nelle piazze di grande tradizione l’amore per i colori sociali va al di là dell’andamento della squadra in campionato (i biancorossi si sono dalvati solo ai playout) e delle magagne della stanza dei bottoni (società dichiarata fallita che ha concluso il campionato in esercizio provvisorio). Al derby al Menti con il Padova hanno assistito ben 11510 spettatori (massima affluenza stagionale). L’affluenza minima è stata registrata invece con l’Albinoleffe, 6164, numeri che farebbero invidia a parecchie società di serie B e che probabilmente sono stati determinanti nella decisione di Stefano Rosso di acquistare la vecchia e gloriosa Lane e trasferire in blocco al Menti la struttura della sua Virtus Bassano (1147 spettatori di media al Mercante). Fra l’altro Rosso dovrà spiegare proprio oggi in una riunione con il popolo giallorosso la sua contestata decisione. Completano il podio del girone C la Reggiana (seconda con 5610 spettatori di media e un massimo di 7022 proprio contro la Virtus Bassano) e il Padova neopromosso in B (5267 di media con un massimo di 9168 sempre nel derby con il Vicenza). Seguono la Sambenedettese con 3546 e la Triestina con 3356 (5830 l’affluenza massima al Rocco nella gara con il Vicenza). Quindi il Pordenone appunto con 1465, Teramo 1428, Ravenna 1321, Fano 1301, Fermana 1300, Mestre 1180, Bassano 1147, Albinoleffe 1085, Gubbio 957. Il Sudtirol, autentica sorpresa della stagione, guidata da Zanetti che piace tanto a Mauro Lovisa, ha fatto registrare solo 928 spettatori di media a partita al Druso. Addirittura di meno, 870, gli spettatori medi al Turina di Salò per assistere alle gare dei leoni della Feralpi, letali per le ambizioni dei ramarri.

Chiude la graduatoria il Santarcangelo con soli 574 spettaori a partita.