Pordenone Calcio: il Popolo Neroverde segue Zironelli e Tedino con sentimenti diversi

09.07.2018 09:13 di Redazione TuttoPordenone  articolo letto 500 volte
Fonte: Gazzettino di Pordenone - Dario Perosa
Pordenone Calcio: il Popolo Neroverde segue Zironelli e Tedino con sentimenti diversi

I tifosi neroverdi seguono con interesse le vicende del Bari e con trepidazione quelle del Palermo. In un modo o nell’altro le strade delle due società di serie B si sono intersecate con quella del Pordenone. Il Bari perché la società di Giancaspro ha sottratto ai ramarri Mauro Zironelli che sembrava aver già trovato l’accordo per guidare i neroverdi nella stagione 2018-19. Il Palermo perché Maurizio Zamparini, dopo averlo esonerato al termine della passata stagione quando i rosanero erano al secondo posto in piena corsa promozione, ora ha richiamato Bruno Tedino alla sua corte. Chance importante perché, visto il deferimento di Calaiò per illecito sportivo risalente alla passata stagione e del Parma per responsabilità oggettiva i rosanero ambiscono ora a sostituire gli emiliani nella massima serie.

ZIRONELLI – Tutti danno Ziro già a Bari, come per altro lo davano già a Pordenone sino alla fine di giugno. Il tecnico di Thiene invece non avrebbe ancora firmato il contratto. Probabilmente si attende l’esito della riunione del consiglio di amministrazione di questa sera sulla situazione finanziaria della società. Il Club accusa una perdita di 4.5 milioni di Euro che va ripianata subito. Se il cda valuterà corretta la procedura effettuata dai soci per ripianarla non ci saranno problemi. Altrimenti la ricapitalizzazione dovrebbe essere riaperta anche a terzi con tutti i problemi di tempo che ne conseguirebbero. L’ultima parola spetterà comunque alla Covisoc che emetterà il suo giudizio il 12 luglio. In caso di parere negativo la società avrà tempo di fare ricorso entro il 16. Resta la domanda da fare a Zironelli: valeva la pena di lasciare una C ambiziosa per una B incerta?

TEDINO – A Palermo Maurizio Zamparini ha affermato di seguire con grande attenzione la situazione del Parma, pronto a riproporre la candidatura dei suoi rosanero per il posto eventualmente lasciato libero dagli emiliani in serie A. Intanto però anche il Palermo perde pezzi importanti della sua rosa. Dopo Morganella, Rolando e Posavec se n’è andato anche La Gumina (passato all’Empoli e scatenando l’ira di Ferrero che pensava di averlo già prenotato per la Sampdoria). Il ritiro dei rosanero è fissato per sabato a Sappada, ma non si sa ancora quale gruppo avrà a disposizione Tedino. Del resto, a parte le parole pronunciate da Zamparini “Tedino è già con noi ed è ancora sotto contratto”, non c’è stata ancora nessuna comunicazione ufficiale sul ritorno del tecnico di Corva sulla panca rosanero.

Ovviamente il popolo neroverde che non l’ha scordato fa il tifo per lui.