Pordenone Calcio - L'ex Zamuner: "I Ramarri possono fare i playoff da protagonisti"

12.04.2018 08:14 di Redazione TuttoPordenone  articolo letto 275 volte
Fonte: Gazzettino di Pordenone - Dario Perosa
Pordenone Calcio - L'ex Zamuner: "I Ramarri possono fare i playoff da protagonisti"

Si riduce sempre più la distanza fra il Padova e la serie B.

La Reggiana ha perso ieri malamente (0-4) il recupero con il Mestre.

Al termine della stagione regolare mancano solo 4 giornate e i biancoscudati hanno sempre 7 punti di vantaggio sui granata da gestire. Complessivamente hanno meritato il risultato che stanno per ottenere essendo stato il Padova la formazione più regolare da inizio stagione. Forse solo l’esordio (0-3 a Meda col Renate) aveva fatto sorgere qualche dubbio. Poi il team costruito con lungimiranza da Giorgio Zamuner ha iniziato il suo percorso lineare che l’ha portato in vetta anche con rassicurante margine di vantaggio. Solo la Sambenedettese (ora terza a quota 49 con 8 punti di ritardo dalla capolista) e ultimamente la Reggiana (seconda con 50 e appunto 7 lunghezze da recuperare) hanno impedito a Bisoli e ai suoi di festeggiare con larghissimo anticipo il ritorno in cadetteria.

A Pordenone si guarda ai successi di Capello (11 centri al suo attivo) e compagni con qualche rammarico. A inizio stagione tutti davano i ramarri, reduci da due semifinali playoff consecutive, come i maggiori avversari del Padova nella lotta per la serie B. Pronostico che i neroverdi di Colucci non hanno certo rispettato. Quando poi è arrivato Rossitto era ormai troppo tardi per vantare ambizioni che andassero al di là della conquista di uno degli ultimi biglietti per la post season. Crollato il Pordenone tutto è sembrato sin troppo facile per i biancoscudati.

“Il Pordenone – giudica Giorgio Zamuner -era stato costruito per provare a vincere il campionato o, in alternativa, per lottare per le primissime posizioni. I ramarri hanno avuto una buona partenza. Poi però sono andati in difficoltà. Ora rischiano addirittura di non raggiungere nemmeno i playoff. Il loro calendario è parecchio difficile (Vicenza in trasferta domenica, poi Sambenedettese e Renate al Bottecchia, ndr) e devono pure subire un turno di riposo (penultima giornata, ndr). Viste le aspettative di inizio stagione non raggiungere i playoff sarebbe altamente negativo. Il valore del roster neroverde resta comunque alto e sono convinto – parla quasi da ramarro l’ex consulente di mercato di Mauro Lovisa - che Rossitto e i suoi ragazzi abbiano le carte in regola per agguantare i playoff e disputarli da protagonisti”.