Pordenone Calcio: Le alternative a Rossitto

15.05.2018 09:33 di Redazione TuttoPordenone  articolo letto 541 volte
Fonte: Gazzettino di Pordenone - Dario Perosa
Pordenone Calcio: Le alternative a Rossitto

Detto e ripetuto che Rossitto si meriterebbe una chance dall’inizio dopo essere accorso tre volte a stagioni iniziate al capezzale del ramarro, i nomi che girano in questi giorni come possibili alternative al Crociato sono tre.

Suggestiva, ma praticamente irrealizzabile, l’ipotesi di un ritorno di Bruno Tedino, liberato da Maurizio Zamparini patron del Palermo. Il modo in cui Bruno e la dirigenza neroverde si sono lasciati dopo la gara con il Parma al Franchi lo scorso giugno non consente illusioni. Troppi i rospi che la famiglia Lovisa dovrebbe ingoiare, senza prendere nemmeno in considerazione le legittime ambizioni di Tedino.

Di certo a Lovisa non spiacerebbe aprire il Bottecchia al tendone di Zirolandia. Zironelli però è legato al Mestre per un’altra stagione e sta attendendo le decisioni di Stefano Serena. Se il patron del Mestre mollerà Ziro potrebbe essere libero. Ci sono però più formazioni di B (fra le quali il neoretrocesso Verona) interessate a lui.

E’ circolato anche il nome Massimo Pavanel che di certo lascerà Arezzo. Su di lui punterebbe anche la Triestina che però lo illuse e lo abbandonò la scorsa estate. La lista si allungherà certamente con altri nomi perché Pordenone non è diversa da altre piazze.

Si va in cerca di avventure salvo poi pentirsene. Zauli, Foschi, Colucci sono solo gli esempi più recenti e costosi.