Pordenone Calcio: le ambizioni di Re Mauro e del maestro Tesser

15.07.2019 10:09 di Redazione TuttoPordenone   Vedi letture
Fonte: Il Gazzettino di Pordenone - Dario Perosa
Pordenone Calcio: le ambizioni di Re Mauro e del maestro Tesser

Con il raduno di sabato mattina e il trasferimento di ieri pomeriggio ad Arta Terme per il ritiro precampionato è iniziata la prima stagione in serie B del Pordenone. Il bagaglio più importante che Stefani e compagni hanno portato con loro in val But è quello carico di entusiasmo per lo storico risultato ottenuto e per la possibilità di confrontarsi con formazioni di grande blasone mai sfidate in precedenza.

Al De Marchi prima della partenza per Arta sono stati tutti chiari: non sarà una gita premio. Lo hanno ribadito in primo luogo Mauro Lovisa e Attilio Tesser.

Lanciando la campagna abbonamenti per i posti alla Dacia Arena re Mauro ha svelato il suo sogno: vedere 10 mila spettatori seguire le gare dei ramarri in cadetteria. Poi ha indicato l’obiettivo più realistico: raddoppiare i 3 mila dei match clou dello scorso campionato.

Tesser ha indicato invece gli obiettivi sul campo. Il primo sarà ovviamente la salvezza, ma non ha posto limiti alle ambizioni neroverdi.

“Nel lotto delle partecipanti – ha detto – c’è sicuramente una mezza dozzina di squadre nettamente superiori alle altre. Dietro a queste però potremmo esserci anche noi”.

Parole che hanno acceso d’entusiasmo il popolo neroverde. La prima risposta concreta dovrà arrivare dalla campagna abbonamenti che partirà domani. Sino a sabato la vendita delle tessere sarà aperta solo ai sottoscrittori delle quote del progetto PN 2020 e ai vecchi abbonati che potranno scegliere per primi il proprio posto alla Dacia Arena. Da lunedì 22 luglio la vendita sarà libera. Già le prime due settimane saranno importanti per comprendere se il sogno di re Mauro sia veramente realizzabile.