Pordenone Calcio: Le due facce del ramarro

 di Redazione TuttoPordenone  articolo letto 273 volte
Fonte: Gazzettino di Pordenone - Pierpaolo Simonato
Pordenone Calcio: Le due facce del ramarro

La faccia buona di Pordenone-Ravenna: Michele De Agostini che dedica il gol ai compagni che sgobbano durante la settimana in allenamento e poi si accomodano in panchina, senza pretendere nulla.

Perché la squadra non è un insieme di singoli che coltivano i propri interessi, bensì l’esatto contrario, ovvero la cifra individuale canalizzata nel gruppo.

La faccia cattiva di Pordenone-Ravenna: il presidente Mauro Lovisa che attacca a muso duro chi critica (a suo giudizio) per partito preso Stefani e compagni, senza riconoscerne i grandi meriti.

Quindi una parte della stampa (quale?) e i social.

Sbagliato.

Più volte si è scritto che senza Lovisa questa squadra e questa società non sarebbero in serie C e forse neppure in D.

Ma ciò non significa che lui possa dettare ai media la linea di condotta. A ciascuno il suo ruolo. Con rispetto reciproco, senza malafede, né minacce.

Lasciamo che sia il campo, sempre galantuomo, a spazzare via le parole inutili e ad affermare la verità.