Pordenone Calcio - Lovisa: "Dieci anni di lavoro per il vivaio”

09.08.2018 09:40 di Redazione TuttoPordenone  articolo letto 551 volte
Fonte: Gazzettino di Pordenone - Dario Perosa
Pordenone Calcio - Lovisa: "Dieci anni di lavoro per il vivaio”

Mauro Lovisa l’aveva detto all’inizio dell’estate:

“Una decina dei ragazzi delle nostre giovanili spiccheranno il volo con destinazione i grandi club di serie A o la nostra prima squadra”.

Quella che sembrava una profezia troppo ottimistica si sta rivelando invece una piacevole realtà.

La società neroverde ha comunicato ieri il trasferimento al Bologna del difensore Nemanja Ristic, classe 2002, centrale mancino di imponente struttura che nella stagione 2017-18 è stato protagonista in campo sia con i compagni dell’Under 16, finalisti nazionali, che con quelli dell’Under 17, campioni d’Italia. E’ il settimo giovane atleta proveniente dal vivaio neroverde che lascia il De marchi per approdare in un grande club.

Prima di lui hanno trovato la strada aperta già Giulio Doratiotto (approdato alla Juventus), Nicolò Biral (Atalanta), Matteo Borsoi (Spal), Federico Secli, Gabriele Talon (pure loro al Bologna) e Aldo Banse (Torino).

Se aggiungiamo a questi Alessandro Lovisa (osservato speciale dal Torino), Marco Meneghetti (Juventus, Inter, napoli e West ham) e Pier Francesco Bertoli già in pianta stabile agli ordini di Attilio Tesser (ma appetito pure loro di grandi club non solo italiani) la decina pronosticata da Lovisa è già raggiunta.

Nel calcio, come nella vita, - ha detto re Mauro – nulla accade dall’oggi al domani. Da imprenditore io lo so benissimo. Bisogna programmare. Il Pordenone lo ha fatto. Sono dieci anni – ricorda il numero uno neroverde – che investiamo nel nostro vivaio. Ora finalmente cominciamo a raccogliere i frutti di tanto lavoro fatto da Denis Fiorin e da tutto il suo staff. Siamo gli unici in categoria – sottolinea con giustificato orgoglio Lovisa - ad aver la possibilità di girare una decina di giovani a club di serie A”.