Pordenone Calcio - Lovisa: "Fuori l'orgoglio!"

 di Redazione TuttoPordenone  articolo letto 230 volte
Fonte: Il Gazzettino di Pordenone - Dario Perosa
Pordenone Calcio - Lovisa: "Fuori l'orgoglio!"

“Fuori l’orgoglio!”.

Mauro Lovisa si fa sentire alla vigilia del match con il Vicenza (domani, 16.30).

“Il gruppo che abbiamo messo insieme anche quest’anno è buono – re Mauro non disconosce le scelte fatte la scorsa estate e durante la finestra di gennaio -, ma ha reso notevolmente al di sotto delle aspettative. E’ ora che tutti si rimettano in riga e si rendano conto che con tre risultati positivi nelle ultime tre di campionato possono ancora salvare la stagione. Se lo capiscono il Pordenone potrà ancora essere protagonista anche nei playoff come nelle ultime due stagioni. Altrimenti – avvisa - trarremo le nostre conclusioni a fine stagione”.

Nonostante la sconfitta di Padova, la gestione di Fabio Rossitto ha portato 11 punti in 8 partite. Niente male se consideriamo che nelle ultime tre i ramarri hanno affrontato, oltre alla capolista all’Euganeo, la Triestina al Rocco e la Reggiana al Bottecchia. Nelle stesse tre gare nel girone d’andata, sotto la gestione Colucci, a campi inversi i ramarri erano rimasti a secco.

“Il problema infatti non è Fabio – riprende Lovisa -. Lui sta facendo molto bene. Il problema sta nel carattere dei giocatori e credetemi – re Mauro riesce anche a sorridere – se non trova il modo di svegliarli lui, non saprei proprio chi potrebbe riuscirci. E’ un buon allenatore e un grande motivatore. Devono svegliarsi i ragazzi. L’ein plein nelle ultime tre partite che ci restano da disputare è possibile. Anche con soli 7 punti sono certo – abbassa solo leggermente l’asticella – che potremmo arrivare ai playoff e lì, si sa, tutto è diverso. Inizia un nuovo mini torneo e tutti ripartono da zero. Ricordate il 3-1 dell’Albinoleffe lo scorso maggio in casa del Padova? Al match al Menti – è quasi un augurio quello di re Mauro – arriviamo meglio noi. Loro sono in piena crisi societaria e di risultati. Noi abbiamo sfruttato il turno di riposo per lavorare bene. Se arriveremo con la testa giusta – insiste Lovisa – faremo risultato. Poi ne avremo due in casa (Sambenedettese e Renate, ndr) da sfruttare al massimo”.