Pordenone Calcio, Lovisa: "Lotteremo per la A sino in fondo"

17.02.2020 08:41 di Redazione TuttoPordenone   Vedi letture
Fonte: Il Gazzettino di Pordenone - Dario Perosa
Pordenone Calcio, Lovisa: "Lotteremo per la A sino in fondo"

“Faccio i miei complimenti al Pordenone, ottima squadra che sono certo lotterà sino alla fine per la promozione in serie A”.

Il giudizio espresso da Pippo Inzaghi sul Pordenone rende meno amara la sconfitta (1-2) subita dai ramarri sabato al Ciro Vigorito. Il giudizio di Superpippo si allinea a quelli espressi dagli altri tecnici e giocatori che hanno affrontato la squadra di Attilio Tesser in questo inizio di 2020. Parole lusinghiere che non cancellano però il fatto che nelle prime cinque giornate del girone di ritorno il Pordenone ha incassato 2 soli punti. Dopo il pareggio in casa del Frosinone (2-2) i neroverdi hanno perso alla Dacia Arena col Pescara (0-2) e a La Spezia (0-1), hanno pareggiato in casa con il Livorno (2-2) e perso appunto a Benevento (1-2). In realtà forse solo la sconfitta subita a opera del Pescara può essere considerata un flop. Nelle altre occasioni i ramarri hanno fornito prestazioni di buona levatura senza essere stati adeguatamente premiati. Resta il fatto che la crisi di risultati li ha fatti scivolare dal secondo posto occupato in perfetta solitudine al termine del girone di andata al quinto di oggi in nutrita compagnia.

Ringrazio Pippo Inzaghi per ciò che di positivo ha detto su di noi e mi allineo garantendo al popolo neroverde che veramente saremo in lotta per la promozione nella massima serie sino alla fine; se non per quella diretta (ottenibile solo piazzandosi al primo o secondo posto, ndr) almeno per quella da raggiungere attraverso i playoff”.

Lovisa non si fa condizionare dallo scarso bottino raccolto dopo la pausa invernale dai suoi ramarri e anzi, proprio nel momento di maggior difficoltà dell’intera stagione sembra aver ritrovato la verve dei giorni migliori.

Sì – conferma -, proprio perché si tratta solo di mini crisi di risultati, non di prestazioni. A Benevento i ragazzi, sia i vecchi, quelli che arrivano dalla serie C, che i nuovi, giunti in estate o lo scorso gennaio, hanno dimostrato di valere una posizione importante in questa categoria. Al Vigorito – Lovisa rilegge la partita – abbiamo disputato un’ottima prova. Abbiamo pagato oltremisura qualche ingenuità come quella commessa in occasione della punizione (fallo di Pasa su Caldirola, trasformazione di Viola, ndr) che ha permesso ai giallorossi di passare in vantaggio. Non si fanno – scuote la testa - certi falli al limite dell’area. Ma ancora di più – aggiunge – abbiamo pagato qualche episodio sfortunato dalla parte opposta. Non credo di aver mai visto prima il pallone colpire due pali interni come in occasione del tiro di Mazzocco al 68’. Se la palla fosse entrata in rete avremmo riaperto la partita (il Benevento stava vincendo 2-0, ndr) e avremmo avuto quasi una mezzora per cercare il pareggio. Il gol di Bocalon (primo con la casacca del Pordenone, ndr) al 91’ è arrivato troppo tardi per concederci questa chance”.

L'articolo completo su www.gazzettino.it