Pordenone Calcio - Lovisa: "Mercato? Il nostro è un giocattolo perfetto"

07.01.2019 09:23 di Redazione TuttoPordenone  articolo letto 481 volte
Fonte: Dario Perosa - Gazzettino di Pordenone
Pordenone Calcio - Lovisa: "Mercato? Il nostro è un giocattolo perfetto"

“Mai visto un mercato così ricco in serie C da quando mi interesso di calcio!”.

Mauro Lovisa non nasconde la sua meraviglia alle notizie che arrivano dalle piazze più importanti del girone B. In particolare da Monza, nuovo feudo di Silvio Berlusconi e Adriano Galliani. Agli ordini di Cristian Brocchi sono già arrivati Chiricò del Lecce, Scaglia del Cittadella, Marchi del Gubbio, Brighenti e Marconi della Cremonese, Fossati e Bearzotti del Verona. Guarna e Iocolano erano già lì come svincolati e ora pare che Galliani abbia messo gli occhi anche su Dany Mota Carvalho, punta portoghese che già autore di 6 gol e 5 assist nell’Entella. Operazioni che sembrano essere costate quasi due milioni di Euro.

“Non solo a Monza – riprende Lovisa -; si stanno muovendo anche a Terni e vedrete – profetizza – che lo faranno pure a Vicenza”. Evidentemente, oltre alla Triestina (immediata inseguitrice a -8 dai ramarri) anche a Terni (-10, ma con due partire da recuperare con Sambenedettese e Rimini), Vicenza (-11) e addirittura a Monza (-14) non considerano ancora chiusa la corsa verso la serie B. “Non consideriamo la corsa chiusa nemmeno noi – garantisce Lovisa -. Abbiamo fatto una prima parte di campionato straordinaria. Ora per completare l’opera dovremo rendere straordinaria anche la seconda parte”.

Gli esperti di mercato si aspettano che il Pordenone risponda ai colpi di mercato delle altre grandi.

“Gli altri - evidenzia re Mauro - non hanno avuto un giocattolo in grado di girare quasi alla perfezione come quello che abbiamo messo insieme noi per poi affidarlo a un tecnico “top” come Attilio Tesser che l’ha fatto girare al massimo. Il nostro obiettivo ora è preservare questo giocattolo e fare in modo che continui ancora a girare al massimo. Questo non significa – aggiunge il numero uno neroverde – che non staremo attenti per approfittare di qualche buona opportunità o per reagire in caso di situazioni inattese. Se fosse per me – indica la via – farei arrivare solo un giovane terzino sinistro che possa dare un po’ di respiro a Michele De Agostini. Frabotta? Sì, l’identikit è quello, ma il Renate sta giustamente opponendo molta resistenza”.

Si dice anche che Magnaghi potrebbe partire per Rimini, aprendo così la strada per l’arrivo di una punta di grosso calibro.

“Simone – risponde Lovisa – è richiesto da più società, non solo dal Rimini. E’ un ottimo giocatore che gode della stima mia e del mister nonostante non sempre sia partito dall’inizio. Dipenderà da lui. Se vorrà avere la certezza di trovare più spazio non potremo trattenerlo. L’eventuale sostituto, oltre ad essere un giocatore importante, dovrà però avere le caratteristiche giuste per calarsi bene nella nostra realtà. Ripeto: non vogliemo correre il rischio di rovinare il giocattolo”.