Pordenone Calcio - Lovisa: "Sono tre le superfavorite, dietro a queste ci siamo anche noi”

14.09.2018 09:09 di Redazione TuttoPordenone  articolo letto 430 volte
Fonte: Gazzettino di Pordenone - Dario Perosa
Pordenone Calcio - Lovisa: "Sono tre le superfavorite, dietro a queste ci siamo anche noi”

“Sono tre le superfavorite: Ternana, Vicenza e Feralpisalò. Dietro a queste ci siamo anche noi”.

Mauro Lovisa questa volta preferisce tenere il profilo basso e collocare il suo Pordenone in seconda fascia alla vigilia dell’inizio del campionato 2018-19 che vedrà Stefani e compagni esordire martedì (20.30) al Bottecchia contro l’Alma Juve Fano. Evidentemente è servita l’esperienza della passata stagione quando lui e la gran parte degli esperti di Lega Pro davano i ramarri candidati alla promozione diretta in B. In questa stagione però anche la seconda fila potrebbe avere soddisfazioni.

“Gabriele Gravina e il Consiglio di Lega Pro - spiega Lovisa, che del cd fa parte - chiederanno fortemente sette promozioni nella stagione che sta per iniziare per riportare l’organico di serie B a 22 squadre”.

Ma in che modo dovrebbero essere stabilite le sette promozioni? Lovisa ha la sua proposta.

“Il ripristino della B a 22 squadre – premette re Mauro – è solo una delle misure che la Figc dovrà adottare per rilanciare il sistema calcio in evidente difficoltà. Servono regole chiare. Quelle in vigore non sembrano funzionare più. Non si è mai vista una situazione come quella vissuta in questa lunghissima estate di ricorsi e rinvii. Se non otterremo le sette promozioni subito – ritorna al tema iniziale Lovisa – riproporremo la questione dopo le elezioni per il nuovo presidente che si terranno a ottobre. A mio giudizio – spiega la sua proposta - ci dovrebbero essere due promozioni dirette per girone e una attraverso i playoff”.

Due promozioni per girone costituirebbero un’opportunità importante per il Pordenone.

Non dico nulla – re Mauro prova a mantenersi sotto traccia -. Ho visto però un buon clima e un gruppo compatto nella cena che i super tifosi Dario e Pino hanno offerto alla squadra nel loro locale alla Stella di San Giovanni di Polcenigo. Mister Tesser e i ragazzi non vedono l’ora di cominciare”.

Sulla carta l’inizio con l’esordio al Bottecchia contro l’Alma Juve appare leggero.

“Sono d’accordo con il nostro tecnico: alla prima – giudica Lovisa - un avversario vale l’altro. Avremo tutti un’idea più chiara dei valori in campo – ritiene - dopo il tour de force con quattro giornate racchiuse nello spazio di appena 12 giorni”.

Dopo la gara di martedì con il Fano il Pordenone giocherà domenica a Bergamo contro l’Albinoleffe. Poi ci sarà un altro turno infrasettimanale in casa con la Virtus Vecomp Verona e la trasferta a Rimini. Quindi si rientrerà nella normalità con una settimana di allenamento normale prima del match a Imola.

“Speriamo di far bene perché alla sesta giornata (14 ottobre, ndr) – sembra quasi che Lovisa già pregusti l’avvenimento – avremo il big match al Bottecchia con il nuovo Lanerossi. Prevedo - conclude re Mauro – scintille. I nostri tifosi dovranno essere all’altezza di quelli che sicuramente arriveranno da Vicenza. Sempre, ovviamente – precisa -, all’insegna della correttezza e del fair play”.