Pordenone Calcio, Lovisa: "VAR subito!"

21.01.2020 08:21 di Redazione TuttoPordenone   Vedi letture
Fonte: Il Gazzettino di Pordenone - Dario Perosa
Pordenone Calcio, Lovisa: "VAR subito!"

“Subito la Var anche in serie B!”.

L’ha chiesto Mauro Lovisa a Mauro Balata, presidente della Lega B nel corso di una telefonata che il numero uno neroverde ha voluto fare in seguito al rigore fischiato dal signor Ivano Pezzuto ai danni dei suoi ramarri venerdì scorso al Benito Stirpe di Frosinone per un supposto fallo di Gavazzi su Brighenti sul risultato di 2-1 in favore del Pordenone. I vari replay dell’azione hanno poi dimostrato che l’intervento di Gavazzi era pulito e questo lo ha fortemente indispettito. In sala stampa al termine del match re Mauro aveva liberato tutta la sua rabbia lasciandosi andare a dichiarazioni di forte impatto.

“Parole – corregge oggi il tiro – sparate a caldo, dettate dalla tensione del momento e dalla constatazione di aver subito un grosso torto. Non solo per il rigore fischiatoci contro per un fallo inesistente, ma anche per la mancata concessione di due rigori a nostro favore. Non è la prima volta che subiamo decisioni errate dei direttori di gara, soprattutto in partite contro squadre di ben altro blasone rispetto al nostro, in stadi gremiti da tifosi avversari come a Frosinone”.

Allo Stirpe venerdì c’erano diecimila 10795 supporter gialloazzurri contro i 16 giunti da Pordenone.

“Noi siamo una piccola società – riprende Lovisa - che affronta per la prima volta la serie B. E’ possibile che in qualche frangente certi arbitri possano subire una sorta di involontaria sudditanza psicologica. Se avessero l’apporto della tecnologia sarebbero aiutati a prendere le decisioni giuste. Lo so – aggiunge re Mauro – che il Var è ora già in fase di sperimentazione (lo scorso turno la tecnologia ha fatto il suo esordio anche in cadetteria nel match fra Cremonese e Venezia, ma in forma off-line, in altre parole senza poter essere utilizzata dal direttore di gara, ndr) e che entrerà in vigore solo nella post season. La classifica però è talmente corta e promettere di esserlo sino alla fine, che anche un solo punto potrebbe essere determinante per le sorti di un club. Provate a pensare – invita Lovisa – in che stato d’animo ci potremmo trovare noi dirigenti, i tecnici, i giocatori e anche tutto il popolo neroverde se dovessimo mancare la promozione diretta in serie A per un paio di punti, quelli che ci sono stati tolti a Frosinone. Forse non spendiamo tanto quanto in altre più importanti e blasonate piazze, ma anche il nostro impegno finanziario è notevole. Non chiedo nulla di più di ciò che ci spetta. Lo chiedo – ribadisce il concetto Lovisa – non solo per noi, ma per tutti i club di serie B, grandi o piccoli che siano. Per questo – rinforza ulteriormente il suo concetto – mi auguro che l’introduzione del Var venga accelerata”.