Pordenone Calcio - mister De Agostini: "Il top player del Pordenone? Sta in panca"

04.08.2018 09:44 di Redazione TuttoPordenone  articolo letto 478 volte
Fonte: Gazzettino di Pordenone - Dario Perosa
Pordenone Calcio - mister De Agostini: "Il top player del Pordenone? Sta in panca"

“Il top player del Pordenone? Sta in panca e si chiama Attilio Tesser”.

Il giudizio è di Stefano De Agostini che ha avuto l’occasione di vedere i ramarri e il loro nuovo tecnico da molto vicino, giovedì pomeriggio a Carlino in occasione dell’amichevole giocata proprio contro il suo Cjarlins Muzane. Partita vinta (3-0) dal Pordenone (Burrai su rigore, Magnaghi e Bertoli i marcatori) non senza difficoltà vista la fiera resistenza opposta dai bluarancio.

“Non scopriamo certo noi Tesser – De Agostini motiva la sua ammirazione per il nuovo tecnico voluto fortemente da Mauro Lovisa -. Ha dimostrato già altrove di saper vincere e di saper gestire situazioni anche non proprio facilissime come fatto a Cremona, Ascoli e Avellino. Piazze calde. A Pordenone avrà il vantaggio di allenare in una città che non ti aggredisce per strada se perdi qualche partita. Se ascolterà le sue parole e i suoi insegnamenti la squadra potrà andare veramente lontano. Quanto? Difficile da dire. L’obiettivo è noto. Parlando da tifoso – sorride Stefano – gli auguro di cuore di dare 10 punti di distacco alla seconda”.

De Agostini, che ha vestito la casacca neroverde nella stagione 1984-85, quando glielo consentono i suoi impegni e il suo ruolo di allenatore, è sempre al Bottecchia e spesso anche al De Marchi. Quindi è la persona adatta per valutare il gioco del nuovo ramarro di Tesser.

“E’ una squadra molto organizzata – giudica – con buone idee di gioco. Ho visto situazioni tattiche ripetute più volte. Segno che i ragazzi hanno già assimilato gli insegnamenti del tecnico. Credo inoltre che siano arrivati buoni giocatori a integrare una struttura che già negli ultimi anni aveva dimostrato di essere all’altezza delle migliori del girone. Mi hanno impressionato poi i giovani inseriti in squadra giovedì, in particolare Cotali, elemento di grande personalità e Lovisa, il figlio del presidente. Giocatori – profetizza Stefano – che hanno un futuro importante”.

De Agostini passa quindi al modulo utilizzato da Tesser.

“Il 4-3-1-2 – afferma – è ideale per gli elementi che ha a disposizione. Con una spina dorsale composta da Stefani, Burrai e Berrettoni il Pordenone ha tre playmaker in campo. Tutti tre, da posizioni diverse, sanno come e quando dare la palla e dove farla arrivare. Per il popolo neroverde – fa uno spot De Agostini – sarà un anno divertente e appagante”.