Pordenone Calcio - Nocciolini: "Sogno un gol da tre punti col Feralpi"

 di Redazione TuttoPordenone  articolo letto 239 volte
Fonte: Gazzettino di Pordenone - Dario Perosa
Pordenone Calcio - Nocciolini: "Sogno un gol da tre punti col Feralpi"

Pordenone contro Feralpisalò uguale Gerardi (ex leone) contro Guerra (capocannoniere del girone). Nocciolini però non ci sta e reclama un ruolo da protagonista assoluto tutto per sé.

“Dopo aver accumulato tre presenze in neroverde e aver ritrovato la condizione - afferma infatti l’ex Parma -, ora voglio anche fare un gol. Ma non uno qualunque; uno pesante, da 3 punti”.

Lo hanno chiamato a Pordenone per la sua esperienza e per il suo carisma. Manuel sembra essere già entrato nella parte.

“Essendo un attaccante – riprende – per me il gol è importante. Nelle ultime due stagioni – gli piace ricordare – ne ho fatto qualcuno (25 a Forlì, 12 a Parma, fra i quali la tripletta al Bottecchia, ndr). Ma sono anche un giocatore di fatica, contento di lavorare per la squadra e aiutare i compagni anche con una corsa in più. Il gol però – sorride – è l’espressione massima del calcio”.

A Teramo tuttavia, come nel match precedente al Bottecchia con il Bassano, ad andare a segno sono stati due difensori (Formiconi e Bassoli).

“La vittoria al Bonolis – riprende Nocciolini – è stata meritata. Era importante vincere, anche attraverso una gara sofferta così come è stato. In verità avremmo potuto chiuderla prima e patire di meno. Io stesso – è il mea culpa di Manuel – potevo farlo in una delle due occasioni che ho avuto. Adesso dobbiamo dare continuità al successo ritrovato”.

Archiviata Teramo, Nocciolini torna a guardare alla sfida di sabato (16.30) al Bottecchia con il Feralpi.

“Sarà big match – prevede il bomber – fra due squadre attrezzate per lottare ai vertici. Massimo rispetto quindi per i Leoni del Garda, ma vogliamo domarli, batterli e agganciarli in classifica a quota 33. Per noi stessi e soprattutto per i tifosi neroverdi che non gioiscono in casa da un bel po’ di tempo (fine novembre 2017, 3-2 con il Vicenza, ndr)”.

Nocciolini è contento di aver scelto Pordenone nella finestra di gennaio.

“Sono capitato – afferma infatti – in un buon gruppo, convinto nei propri mezzi e determinato a scalare la classifica. Cercherò di mettere a disposizione la mia personalità e il mio ottimismo”.

Nocciolini è arrivato al De Marchi in prestito con obbligo di riscatto solo in caso di promozione in B.

“In ogni caso – vuole precisare Manuel – io voglio restare a Pordenone anche oltre giugno perché credo nel progetto, nella società e in tutto l’ambiente. Ci possiamo – ecco l’ottimismo di “Noccio” – prendere grandi soddisfazioni”.