Pordenone Calcio: Per Rossitto si decide domani

 di Redazione TuttoPordenone  articolo letto 319 volte
Fonte: Gazzettino di Pordenone - Dario Perosa
Pordenone Calcio: Per Rossitto si decide domani

Ancora un giorno di attesa o al massimo due, poi sapremo da chi ripartirà il Pordenone 2018-19.

Salvo cambi di programma domani pomeriggio avrà luogo l’ultima formale seduta di allenamento prima del rompete le righe di Stefani e compagni. In serata poi la società offrirà a tutti i tesserati l’ultima cena della stagione in corso. Già durante la riunione conviviale verrà spesa qualche parola.

Contrariamente a quanto successo nelle due precedenti occasioni, questa volta non sembra che lo stop dei ramarri al primo turno dei playoff abbia momentaneamente raggelato le relazioni fra Mauro Lovisa e Fabio Rossitto.

Probabile quindi che i due si scambino qualche parola già in occasione della cena. L’incontro ufficiale avverrà con tutta probabilità il giorno successivo, giovedì. Lo scorso marzo, prima ancora quindi dell’apice della nuova gestione Rossitto rappresentata dai successi sulla Reggiana (4-3) e sulla Sambenedettese (4-0), Mauro Lovisa ci aveva confidato:

Sento dire in giro che Fabio è una soluzione a tempo, una sorta di traghettatore da qui a giugno. Niente di più falso. E’ la stessa storia di Gattuso al Milan. Non hanno forse un pedigree da grandi allenatori, ma sono stati grandi giocatori, sanno come si motiva il gruppo e soprattutto hanno entrambi un grande senso di appartenenza alla società per la quale lavorano. Certo, come tutti gli allenatori – precisò allora re Mauro – anche Fabio è legato ai risultati, ma la nostra intenzione di base è di avviare un ciclo con il Crociato in sella”.

Obiettivo imprescindibile in quel momento era allontanarsi dalla zona playout troppo vicina dopo l’ultima fase della gestione Colucci. Obiettivo primario era l’accesso ai playoff. Il sogno la promozione in B. Rossitto ha raggiunto presto il primo ed essendo un buon allenatore e un ottimo motivatore ha centrato alla grande il secondo. Per i miracoli il Crociato non è ancora attrezzato.

Il sogno quindi, come era già successo due volte nella gestione Tedino, è stato ancora una volta rimandato. Fra l’altro Rossitto è nel mirino della Reggina. Il neo ds calabro Taibi era al Turina e sarebbe rimasto impressionato dal primo tempo della squadra neroverde, rovinato poi da pacchiani errori dei singoli.