Pordenone Calcio - Plai portiere goleador: "Il grande calcio? Sta di casa al De Marchi"

01.07.2019 09:33 di Redazione TuttoPordenone   Vedi letture
Fonte: Il Gazzettino di Pordenone - Dario Perosa
Pordenone Calcio - Plai portiere goleador: "Il grande calcio? Sta di casa al De Marchi"

Pordenone società trampolino. Sarebbe questa la definizione coniata dallo stesso Mauro Lovisa per il sodalizio che ha saputo portare dai dilettanti regionali alla serie B. Per re Mauro contano non solo i risultati della prima squadra, ma moltissimo anche i traguardi raggiunti dalle formazioni giovanili come collettivo e come singoli giocatori.

La scorsa stagione sono stati tredici i prodotti del vivaio neroverde diretto da Denis Fiorin che hanno spiccato il volo verso club professionisti di primo e secondo livello. Anche in questa torrida estate sono parecchi i giovani ramarri finiti sui taccuini degli osservatori. Particolarmente attiva sarebbe la Fiorentina. Fra i più seguiti ovviamente gli Under 17 di Gianluigi Pillin che hanno conquistato (secondo consecutivo per il Pordenone) lo scudetto tricolore battendo in una finale al cardiopalma il Renate, al quale avevano dovuto arrendersi la stagione prima nella finale nazionale Under 16. Fra i più segnalati c’è Andrea Plai, il portiere capace di emulare i colleghi più famosi Rampulla, Taibi e Brignoli andando a pareggiare, di testa al 94’, il gol di Bianchi e regalando al Pordenone i supplementari. Poi, nonostante una forte contusione alla spalla, si è esaltato anche nella lotteria dei rigori neutralizzandone ben tre.

A raccontare la prodezza è lo stesso Andrea.

“Il recupero stava finendo – racconta - e quel calcio d’angolo era la nostra ultima speranza di agguantare l’overtime. Sono salito anch’io e sono riuscito a sorprendere la difesa nerazzurra liberandomi non appena visto il pallone partire dalla bandierina. Ho staccato bene e colpito bene. Poi – sorride – ho visto compagni e panchina esplodere di gioia. I tre rigori neutralizzati? Far gol di testa no, ma parare è il mio compito”.

Grande modestia quindi per l’eroe di Ravenna che confessa di non pensare troppo al futuro.

“Il grande calcio? Per me – assicura Andrea – sta di casa al De Marchi. Io penso solo ad allenarmi e a seguire i consigli del mister e dei preparatori”.

Ragazzo normale che non si è montato la testa, bravo a scuola, Andrea ha i suoi followers anche sui social dove posta canzoni che compone e canta.

Per rivedere il gol di Plai clicca quì:

https://www.facebook.com/pordenonecalcio/videos/557070138159565/?t=1