Pordenone Calcio: Pobega, un gol per la squadra

07.10.2019 09:01 di Redazione TuttoPordenone   Vedi letture
Fonte: Il Gazzettino di Pordenone - Dario Perosa
Pordenone Calcio: Pobega, un gol per la squadra

E’ stato Tommaso Pobega a porre il sigillo sul successo (2-0) dei ramarri sabato alla Dacia Arena contro l’ex capolista Empoli e a vidimare il pass per l’ingresso del Pordenone in zona playoff. Per il “mulo triestin”, approdato al vivaio del Milan quando era quattordicenne, già autore di una doppietta nel match d’esordio alla Dacia Arena con il Frosinone battuto dai ramarri per 3-0, è stato il terzo centro stagionale in sei partite (a Verona era stato lasciato prudenzialmente a riposo per affaticamento muscolare). Tommaso ha capitalizzato alla perfezione in chiusura della prima frazione (40’) un assist di Ciurria al termine di una splendida azione neroverde originata da un colpo di tacco di Monachello per Gavazzi che ha servito in area il fante. Fantastica l’azione, altrettanto bella la conclusione dell’interno goleador che ha mandato la sfera a fil di palo più lontano dove Brignoli non poteva arrivare: popolo neroverde giustamente estasiato.

“Sono ovviamente contento di aver fatto centro – ha affermato Pobega -, ma ancora più contento per il fatto che il mio gol è servito alla squadra per affrontare senza assilli la ripresa”.

Tommaso ha assimilato alla perfezione la filosofia di Tesser.

“Noi scendiamo in campo sempre per vincere – ribadisce infatti -, animati dall’entusiasmo e dalla cattiveria agonistica che devono avere le neopromosse. Così è stato anche con l’Empoli, gara dura che abbiamo interpretato bene, soffrendo quando c’era da soffrire, ma sempre in gestione della partita”.

Con la sfida di sabato sembra essere terminato il ciclo iniziale terribile che ha messo i ramarri subito a confronto con Frosinone (3-0), Pescara (2-4), Spezia (1-0), Livorno (1-2), Benevento (1-1) Chievo (1-1) e appunto Empoli (2-0). Dopo la pausa per gli impegni delle nazionali i ramarri andranno a Castellamare di Stabia per affrontare la Juve (sabato 19 ottobre), poi ospiteranno il Cittadella (il 26 ottobre) già battuta a domicilio in precampionato, andranno a Venezia (29 ottobre) e ospiteranno il Trapani (3 novembre), tutte formazioni che stanno alle loro spalle.

“Per noi – ha precisato subito Pobega – la posizione in classifica di chi abbiamo davanti non conta nulla. Abbiamo giocato e dobbiamo continuare a farlo – ha concluso – sempre con lo stesso atteggiamento e la stessa mentalità”.