Pordenone Calcio, Ramarri penultimi secondo i bookmakers; Lovisa: "Faremo un buon campionato"

09.08.2019 09:09 di Redazione TuttoPordenone   Vedi letture
Fonte: Il Gazzettino di Pordenone - Dario Perosa
Pordenone Calcio, Ramarri penultimi secondo i bookmakers; Lovisa: "Faremo un buon campionato"

Tesser ha costruito un’autentica macchina da gol. Questo è quanto ha detto il precampionato dei ramarri che nei match con Bordano (18-0), Manzanese (8-0), Chions (5-0), Cittadella (2-1) e Portogruaro (6-2) hanno cacciato ben 39 palloni nei sacchi avversari. Solo con la Spal non sono andati a segno (sconfitti per 0-2 con onore), ma quella estense è formazione da serie A.

Eppure l’ottimo avvio dei neroverdi non sembra aver convinto gli analisti di 888sport.it, sito di scommesse sportive, che hanno piazzato il Pordenone al penultimo posto insieme al Pisa della classifica delle favorite alla vittoria finale nel campionato che sta per iniziare. Alle loro spalle solo il Trapani. Secondo i bookmakers di Gibilterra la favorita è l’Empoli (con una quotazione di 3.75 rispetto all’81.00 dei neroverdi), seguita dal Frosinone (5.00) di Alessandro Nesta, primo avversario dei neroverdi e dal Benevento di Pippo Inzaghi (rispettivamente quotati 5 e 5.50) con Chievo (10.00), Cremonese (12.00) e Perugia (13.00) possibili outsiders.

Non è ovviamente d’accordo Mauro Lovisa che dal precampionato dei suoi ramarri ha tratto invece convinzioni positive.

Abbiamo fatto una buona campagna di rafforzamento – ha premesso – e ci siamo assicurati giocatori di qualità con le caratteristiche chieste dal mister. La campagna di rafforzamento tuttavia non è conclusa. Il nostro obiettivo è fargli avere almeno un’alternativa per ogni ruolo. Sono certo – ha concluso re Mauro alla faccia dei pronostici dei bookmakers - che con l’organico che avrà a disposizione porterà il Pordenone a fare un buon campionato”.

Nel ribadire poi la sua insoddisfazione per le sei partite che Udinese e Pordenone dovranno giocare in concomitanza negli stessi fine settimana, costringendo i ramarri ad altrettanti anticipi o posticipi in giornate feriali, re Mauro ha ribadito la volontà di organizzare servizi di bus-navetta per ridurre il disagio dei trasferimenti e facilitare l’accesso alla Dacia dei tifosi al seguito. Non si è detto invece per nulla soddisfatto dell’andamento della campagna abbonamenti.

Arrivare a quota mille tessere vendute – ha detto infatti – non ci basta. Dobbiamo almeno raddoppiare per non sentirci in trasferta anche quando giocheremo in “casa”, alla Dacia Arena”.

Tutto sommato positivo pure il giudizio di Tesser sul primo mese del nuovo Pordenone.

“In questo precampionato – ha detto il mister - ho visto la squadra fare buone cose, ma anche patire qualche calo d’attenzione come negli ultimi minuti del match di Portogruaro. Disattenzioni – ha avvistato l’Attilio - che un team di serie B non può concedersi”.