Pordenone Calcio: Re Pietro contro Re Mauro

16.11.2019 10:00 di Redazione TuttoPordenone   Vedi letture
Fonte: Il Gazzettino di Pordenone - Dario Perosa
Pordenone Calcio: Re Pietro contro Re Mauro

Nella lunga attesa per lo “spareggio” di sabato 23 novembre con il Perugia (con il quale il Pordenone divide il quarto posto) a turbare i sogni di re Mauro e del suo popolo è sicuramente Pietro Iemmello, soprannominato re Pietro.

Il bomber calabrese (nato a Catanzaro nel ’92) guida attualmente la classifica marcatori della cadetteria con 9 gol al suo attivo. L’appellativo “re Pietro” gli è stato appiccicato addosso quando vestiva la casacca del Foggia in serie C fra il 2014 e il 2016, due stagioni durante le quali riuscì a infilare ben quaranta palloni nei sacchi avversari. Poi Iemmello si trasferì allo Spezia in B, al Sassuolo in serie A (17 gettoni e 5 gol) nella stagione 2016-17, quindi al Benevento (16 presenze e 2 centri) sempre in serie A e di nuovo al Foggia (26 gettoni e 7 gol) la scorsa stagione in B.

Solo cinque mesi orsono sembrava che re Pietro fosse sul punto di raggiungere re Mauro in riva al Noncello per rinforzare il Pordenone matricola in serie B. Invece nella corsa al bomber ebbe la meglio il Perugia probabilmente non solo per il blasone e la storia della società. Sabato si ritroverà davanti i suoi “vecchi” estimatori e dovrà confrontarsi con una squadra che al momento sembra non avere un bomber da quasi un gol a partita, ma ha tanti giocatori in grado di andare a segno. Fra questi pure Luca Strizzolo che sino a ora ha firmato 4 gol, fra i quali quello splendido in rovesciata nell’ultimo turno a Chiavari con l’Entella (1-1). Luca nel confronto con il capocannoniere del girone però potrebbe trovare quegli stimoli in più per risultare determinante nella supersfida della tredicesima giornata.