Pordenone Calcio: Solo applausi, niente punti

12.03.2018 09:25 di Redazione TuttoPordenone  articolo letto 393 volte
Fonte: Gazzettino di Pordenone - Dario Perosa
Pordenone Calcio: Solo applausi, niente punti

“Adesso è arrivato il momento di cominciare a guardarci alle spalle”.

E’ il concetto espresso ieri in tempi diversi sia da Fabio Rossitto che da Emanuele Berrettoni dopo la sconfitta (3-4) subita dai ramarri al Mecchia di Portogruaro. Vero perché la classifica dei neroverdi lascia ancora ampio margine di speranza di accedere ai playoff, ma (considerati non solo i punti, ma pure il diverso numero di partite giocate da ciascuna squadra) fa risorgere qualche timore di restare coinvolti nella parte più bassa della graduatoria. Peccato perché tutto ciò arriva nel giorno in cui Stefani e compagni hanno dato tutto quello che potevano dare al momento e hanno dimostrato di essere in crescita sia sul piano del gioco che su quello della tenuta atletica.

Hanno altresì confermato di subire troppo spesso quei blackout difensivi che forse ancora di più della sterilità degli attaccanti (Nocciolini, Gerardi, Magnaghi) stanno incidendo sulla storia di questa stagione. Rossitto e Zironelli avevano promesso spettacolo per il derby triveneto.

Lo spettacolo non è mancato con il Mestre subito in vantaggio e con il Pordenone capace di ribaltare la situazione portandosi sul 3-2 per poi subire ancora rimonta e sorpasso dei neroarancio, grazie anche alla giornata nerissima di Simone Perilli. Alla fine Ziro si è portato a casa applausi e punti. A Rossitto e ai suoi sono rimasti solo gli applausi dei supporters al seguito.

Conferma che l’impegno non è mancato. Arriveranno auspicabilmente giorni migliori.