Pordenone Calcio: squadra in vacanza, dirigenza al lavoro

03.06.2019 09:25 di Redazione TuttoPordenone   Vedi letture
Fonte: Il Gazzettino di Pordenone - Dario Perosa
Pordenone Calcio: squadra in vacanza, dirigenza al lavoro

Finita la stagione agonistica impreziosita dalla promozione in serie B e dalla Supercoppa di Serie C e concluse le celebrazioni di rito, i ramarri sono finalmente in vacanza. Un riposo strameritato che durerà sino al 13 luglio quando si ritroveranno al De Marchi per poi partire per il ritiro che per il quinto anno consecutivo si svolgerà ad Arta Terme dove Stefani e compagni resteranno per due settimane. Se i giocatori vanno in vacanza per la dirigenza è iniziato invece il periodo di maggior impegno.

Le prossime scadenze sono importanti. L’8 giugno scadranno i termini per la sottoscrizione delle quote del crowdfunding Pordenone 2020, salvo ulteriori proroghe. Mauro Lovisa nei giorni scorsi ha dichiarato che l’obiettivo dei duemilioniduecentomila verrà raggiunto. Perché ciò accada in questi ultimi cinque giorni dovrebbero essere sottoscritte quote per un valore di circa unmilionecentomila Euro. Se re Mauro si è espresso con tanto ottimismo significa che qualcosa sta effettivamente maturando anche nel campo dell’azionariato popolare. La scadenza successiva sarà quella relativa all’iscrizione al campionato di serie B 2019-20 che dovrà essere presentata corredata da tutta la documentazione necessaria (fideiussione di 800 mila Euro compresa) entro il 24 giugno.

Contemporaneamente dovrà essere allestita la rosa che verrà messa a disposizione di mister Tesser auspicabilmente già dall’inizio del ritiro. L’importanza di poter lavorare sull’organico al completo sin dalle prime fasi della preparazione è emersa proprio durante la stagione che si è conclusa da poco. Importante è stata la decisione di non smantellare la squadra che ha vinto il campionato di serie C. Si sta procedendo infatti a rinnovare i rapporti di collaborazione con i principali artefici della splendida cavalcata 2018-19, fra i quali Stefani, Burrai, De Agostini, Misuraca, Barison, Bombagi e Magnaghi. Sul prolungamento delle collaborazioni con gli altri si sta lavorando. Arriveranno ovviamente anche nuovi giocatori. Elementi di serie B in grado di facilitare l’ambientamento della squadra nella nuova serie. Attilio Tesser già dopo la matematica conquista della promozione aveva sottolineato la necessità di rinforzare l’organico evidenziando il diverso tasso tecnico e fisico delle formazioni che partecipano al campionato di serie B rispetto a quelle della terza serie. Si ipotizzava allora l’arrivo in neroverde di almeno un rinforzo per reparto: un difensore, un centrocampista e un attaccante, la classica spina dorsale indicata dagli addetti ai lavori come l’origine di ogni successo.

“Non ci faremo trovare impreparati – ha rassicurato prontamente Mauro Lovisa -, stiamo già lavorando. I tifosi possono stare tranquilli”.