Pordenone Calcio: Tesser richiama all'ordine i suoi ramarri

14.10.2019 08:37 di Redazione TuttoPordenone   Vedi letture
Fonte: Il Gazzettino di Pordenone - Dario Perosa
Pordenone Calcio: Tesser richiama all'ordine i suoi ramarri

Un quinto di campionato è già alle spalle. Per i ramarri è stato un esordio in serie B fantastico. Sono stati ottenuti risultati nemmeno lontanamente ipotizzabili la scorsa estate contro formazioni di alto livello e di lunga militanza nel campionato cadetto. Il calendario infatti non era stato certamente benevolo nei confronti della matricola neroverde. I ragazzi di Tesser però si sono presentati al via ottimamente rodati e carichi di quella voglia di ben figurare che anima gli ultimi arrivati. Hanno quindi messo sotto formazioni date per candidate certe alla promozione in serie A come Frosinone (battuto 3-0 all’esordio alla Dacia Arena) ed Empoli (2-0) e un’aspirante ai playoff come lo Spezia (1-0) e fermato avversari di grande calibro e blasone come Benevento (1-1) e Chievo (1-1 al Bentegodi in doppia inferiorità numerica per oltre mezzora). Hanno alzato bandiera bianca solo all’Adriatico (2-4 con il Pescara) e a Livorno (1-2 al termine di una gara dalla direzione arbitrale contestatissima) senza per altro sfigurare, anzi meritando in entrambe le occasioni di portarsi a casa almeno un punto. Un avvio di torneo che ha permesso a De Agostini e compagni di incassare 11 punti, nonostante l’indiscusso valore delle formazioni incontrate e di attestarsi all’ottavo posto in zona playoff.

Il calendario, sulla carta, sembra farsi ora più agevole e propone quattro incontri su cinque con formazioni che stanno alle spalle del Pordenone. Sabato i ramarri saranno ospiti della Juve Stabia posizionata sull’ultimo gradino della graduatoria con 4 punti, riceveranno poi la visita del Cittadella (che sta appena un punto sopra, ma già battuto in precampionato), andranno a Venezia (lagunari a quota 9), ospiteranno il Trapani (che affianca la Juve Stabia all’ultimo posto) e si recheranno a Entella per misurarsi contro la Virtus che li affianca a quota 11. Il pericolo è che, consumate l’adrenalina dell’avvio nella nuova categoria ed esaurita la voglia di dimostrare al resto d’Italia calcistica che esiste anche Pordenone e può lottare alla pari con le piazze più rinomate della cadetteria, i neroverdi patiscano ora, contro avversari sulla carta più abbordabili, una sorta di rilassamento.

Un primo campanello d’allarme si è avuto proprio in occasione dell’amichevole disputata al Bottecchia sabato contro la formazione Primavera del Venezia. Gara vinta per 7-2 (doppiette di Candellone e Strizzolo e centri di Gavazzi, Almici e Zamarini) che però ha visto i ramarri distratti in avvio di ripresa subire due gol dai giovani leoni di San Marco.

“E’ la prima volta che succede – ha premesso Tesser -. In precedenza i ragazzi avevano mantenuto attenzione e concentrazione anche nelle amichevoli. Certi atteggiamenti assunti sabato in alcune situazioni non mi sono piaciuti per niente. Io voglio concentrazione e determinazione sempre. Non ne faccio drammi e non voglio turbare la serenità dell’ambiente, ma sono cose – ha concluso l’Attilio - che vanno chiarite subito, con una bella chiacchierata alla ripresa degli allenamenti”.

I ramarri torneranno in campo questo pomeriggio (inizio alle 15) al De Marchi in vista della trasferta di sabato a Castellamare.