Pordenone Calcio: ultimo giorno di smart working per i Ramarri, forse...

15.03.2020 08:40 di Redazione TuttoPordenone   Vedi letture
Fonte: Il Gazzettino di Pordenone - Dario Perosa
Pordenone Calcio: ultimo giorno di smart working per i Ramarri, forse...

Ultimo giorno di smart working (lavoro a casa) per i ramarri. Secondo i programmi stabiliti in avvio di settimana, quando è stata disposta la sospensione degli allenamenti in seguito all’emergenza Covid-19, la truppa di Attilio Tesser dovrebbe ritrovarsi domani al De Marchi per riprendere la preparazione in gruppo.

Il condizionale è d’obbligo visto l’evolversi della situazione con il virus che è entrato di prepotenza anche nel calcio (contagiati King Udoh della Pianese, Alessandro Favalli della Reggio Audace e Andrea Tessitore della Vis Pesaro in serie C, Daniele Rugani della Juventus, Dusan Vlahovic, Patrick Cutrone e German Pezzella della Fiorentina, Manolo Gabbiadini, Omar Colley, Albin Ekdal, Morten Thorsby e Antonio La Gumina della Sampdoria).

Tesser inizialmente aveva previsto per i suoi una settimana (quella che si conclude oggi) di smart working con allenamenti individuali a casa e una seconda settimana (quella che inizia domani) di preparazione normale al De Marchi con l’organico però diviso in gruppi di cinque giocatori ciascuno che lavorerebbero staccati per evitare un’eventuale quarantena generale. Il via libera alla ripresa degli allenamenti dovrà arrivare dal palazzo del calcio e il Pordenone, come tutte le altre squadre, è al momento in attesa di conoscere come dovrà comportarsi. Che l’ipotesi di un ulteriore prolungamento della pausa sia in esame è stato confermato dal fatto che nell’ultima assemblea di Lega B di venerdì scorso è stato posto come termine ultimo per la ripresa del torneo il 9 maggio.

La decisione finale spetterà al Consiglio Federale della Figc che si riunirà il 23 marzo.