Calcio a 5: derby alla Martinel Pordenone, Maccan Prata battuto 5-3

02.04.2021 09:55 di Redazione TuttoPordenone   Vedi letture
Calcio a 5: derby alla Martinel Pordenone, Maccan Prata battuto 5-3

Due su due. La Martinel Pordenone vince anche il Derby di andata, dopo quello di ritorno, contro un Maccan Prata che ha dovuto lasciare campo ad una squadra determinata a far suo il risultato.

Si fa subito accesa la sfida al Pala Flora, a Koren risponde il connazionale Stendler nelle battute iniziali. Non basta il maggior gioco dei padroni di casa che, allo scadere del sesto, vanno addirittura sotto con la rete in ripartenza di Chavez, dopo una doppia occasione a favore con Spatafora e Milanese. Si torna senza indugi dalle parti di Azzalin con la Martinel Pordenone in cerca del pari. Pari che arriva quando le lancette dell'orologio superano l'ottavo minuto di gioco, con un destro preciso di Finato a gonfiare la rete giallonera. Botta e risposta tra le due formazioni, con i padroni di casa che vogliono imporre il loro ritmo alla gara, ma c'è da stare attenti alle riparenze degli uomini di Sbisà, su cui Vascello si fa trovare prontissimo. A quattro dal termine della prima frazione, Milanese illude i suoi con un palo esterno. Ci prova anche Koren un minuto più tardi dalla distanza e, passato il diciottesimo, sono ancora i ramarri i più propositivi con l'asse Milanese-Finato a farla da padrona, la cui conclusione termine solamente sull'esterno. A venti secondi dalla sirena, ultimo acuto di Koren a cercare di sorprendere Azzalin ma si resta fermi sull'1-1. La Martinel Pordenone rientra dal break con la voglia di imporre il proprio ritmo sul derby. Passato il secondo minuto, c'è il primo palo di Grigolon a far tremare la porta difesa da Azzalin, pochi secondi più tardi arriva anche quello di Koren. Tutto cambia in brevissimo, con Grigolon che porta in vantaggio i suoi al 3'33'', ma lo squilibrio dura il tempo di ripartire, perché al 3'46'' Stendler va a segno su calcio di rigore. Si infiamma così il duello tra le due formazioni pordenonesi. Ci vuole il Capitano per riportare in avanti i neroverdi: sua l'azione in solitaria con cui alla metà secondo tempo si mangia letteralmente tutta la difesa avversaria, prima di servire Galai a due passi dalla linea, il quale deve solo appoggiare di testa per il nuovo vantaggio dei padroni di casa. Il goal risveglia gli animi tra le fila del Maccan Prata, nuovamente propositivo dalle parti di Vascello. Da una ripartenza, al quattordicesimo, arriva la firma di Camilla a riportare tutto in parità. Trenta secondi più tardi, invece, decisivo l'istinto del numero uno neroverde a salvare il risultato su Stendler. Passato il quindicesimo, è allora l'uomo-derby Finato a caricarsi i suoi sulle spalle: sua la rete del rinnovato vantaggio per la Martinel Pordenone, prima del rush finale che vede sempre tra i protagonisti proprio il tredici neroverde. Al diciottesimo, Chavez getta all'aria l'unico tiro libero di giornata, poi l'espulsione di Stendler agevola l'ultimo minuto di gioco alla formazione di casa che spreca anche qualcosa di troppo ma a cinque secondi dalla sirena va ancora a segno, nuovamente con Finato, ancora con una tripletta, confermandosi bestia nera per il Maccan Prata. Grandi, grandissimi, come lo scorso febbraio. Anzi, di più.

TABELLINO FINALE:

Martinel Pordenone - Maccan Prata 5 - 3 (p.t. 1-1)

FORMAZIONI

Martinel Pordenone C5 Vascello 1, Tosoni 3, Dus 4, Koren 8, Barzan 9, Milanese 11 (capitano), Frigeri 12, Finato 13 (vice-capitano), Grigolon 14, Spatafora 15, Galai 16 e Cigana 18. All. Asquini.

Maccan Prata C5 Azzalin 1, Likrama 2, Stafa 4, Zecchinello 5, Karabina 6, Dedej 7, Owen 8, Chavez 9, Stendler 11, Ayose 13, Marchesin 16 e Camilla 22. All. Sbisà.

MARCATORI 1° tempo: 1-1 - 5'56'' Chavez (M) e 8'10'' Finato (P) 2° tempo: 4-2 - 3'33'' Grigolon (P), 3'46'' Stendler (M), 10'01'' Galai (P), 14' Camilla (M), 15'11'' Finato (P) e 19'55'' Finato (P)

AMMONITI Grigolon (P), Chavez (M), Mazzon F. (P), Barzan (P) e Stendler (M)

ESPULSI Grigolon (P) e Stendler (M)

ARBITRI Hoxha (Este) e Ciriotto (Treviso). Cronometrista: Carboni (Udine)