Pordenone-Spal, Lovisa: "Ringrazio Lignano, i dirigenti e il sindaco, ci hanno dato una grossa mano e non sembra di essere in trasferta ma in casa"

18.10.2020 07:22 di Redazione TuttoPordenone   Vedi letture
Fonte: http://www.tuttomercatoweb.com/
Pordenone-Spal, Lovisa: "Ringrazio Lignano, i dirigenti e il sindaco, ci hanno dato una grossa mano e non sembra di essere in trasferta ma in casa"

In sala stampa dopo Pordenone-Spal anche il presidente Lovisa nella gara inaugurale del Teghil. Queste le sue dichiarazioni:

"Mi dispiace per quei primi 5 minuti nel secondo tempo, penso che una squadra esperta in difesa come la nostra non debba prendere quei gol. E' stata una partita vera, contro una squadra forte che sicuramente se la giocherà fino in fondo, quindi ci teniamo stretto il punto. Penso che nell'ultimo quarto d'ora la squadra abbia reagito bene e voleva fortemente il pari, è stato un bell'esordio. Quando si pareggia al 90' ci vuole sempre un po' di buona sorte, ma credo che la squadra abbia sempre l'approccio giusto. Oggi avevamo 9 elementi nuovi su 11, è normale che non ci siano ancora meccanismi perfetti tra di loro. Dobbiamo lavorare ma lo spirito è ciò che mi è piaciuto di più."

Come ha vissuto questa prima gara al Teghil di Lignano?

"E' un bell'impianto, abbiamo fatto tutto in un mese, quando si vogliono le cose si possono fare, anche a livello pubblico. Ringrazio tutta la struttura di Lignano, i dirigenti e il sindaco, ci hanno dato una grossa mano e non sembra di essere in trasferta ma in casa. Peccato non ci sia il pubblico perché partite come questa meriterebbero una bella cornice di pubblico."

Abbiamo comunque ritrovato 500 tifosi che hanno potuto seguire la partita dalla tribuna, anche se non si può ancora parlare di calcio e tifo come piace a lei...

"Il clima è strano, è normale che sia così ma bisognerà adeguarsi. E' un peccato, specialmente per questo tipo di partite, ma le cose stanno così."

La doppietta di Diaw è una bella conferma:

"Bene per i gol, ma dobbiamo stare più attenti con queste squadre. Quando concedi troppo rischi di perdere, e noi abbiamo concesso troppo, al di là della qualità dell'avversario. Con un po' più di attenzione sul 2-0 si poteva magari fare qualcosa di meglio".