Lo Zoom di M. Mazzarella: "Il coronavirus è diventato la terza guerra mondiale"

17.03.2020 08:02 di Redazione TuttoPordenone   Vedi letture
Lo Zoom di M. Mazzarella: "Il coronavirus è diventato la terza guerra mondiale"

Lo sport mondiale in panico per un virus influenzale.

La Serie A di calcio in grave difficoltà a causa della partecipazione alle coppe di Juventus, Napoli, Roma e Inter. E i Ramarri che fine faranno per il campionato di Serie B è molto più semplice; considerato che mancano solo 10 partite alla conclusione del campionato, se io fossi il Presidente della FIGC farei riprendere le partite il 19 di Aprile; la seconda partita la giocherei il 26 e la terza partita la giocherei mercoledì 29 Aprile; Maggio ha 5 domeniche e inserirei 3 mercoledì per finire il Campionato; i playoff li limiterei nel mese di giugno alla terza, quarta, quinta e sesta in classifica; partite secche quella che rimane salirà in Serie A con le prime due; il play out come al solito tra quart'ultima e quint'ultima. La stessa cosa la farei con la Lega Pro.

Com'è possibile che nel 2020 (ripeto 2020) lo sport mondiale venga bloccato da un virus?

Siamo andati sulla luna e non siamo in grado di non perdere la testa per un virus?

Molti anni fa un signore mi confidò che i terroristi di Bin Laden non avevano bisogno delle armi e delle bombe: bastava creare in laboratorio un virus che potesse attaccare l'uomo senza far rumore o gettare negli acquedotti sostanze che potevano mettere in ginocchio una città di milioni di abitanti in pochissimo tempo.

Sembrava fantascienza ed invece oggi nel 2020 in un mondo "di scienziati" è dura realtà! Il coronavirus è diventato la "terza guerra mondiale".

Agli inizi del secolo scorso vi fu una pandemia (la spagnola) per la quale morirono 100 milioni di persone (ma cento anni fa a momenti si andava ancora a cavallo!); oggi c'è il panico per qualche migliaio di persone a rischio.

Come mai nessuno dice che l'anno scorso pare siano morte 13400 persone in Italia di polmonite?

Il virus è cinese e come mai in Italia non ci sono cinesi con il virus?

Quanti sono morti effettivamente solo per il coronavirus e non per patologie pregresse?

Perchè la Germania indica solo le persone che sono morte esclusivamente per il coronavirus e non per patologie pregresse? L'età dei decessi in Italia è di 80,5 anni!

Come mai negli anni sono state chiuse tantissime strutture ospedaliere pubbliche?

Com'è possibile che un paese di 60milioni di abitanti non sia in grado di seguire 20/30.000 persone in terapia intensiva?

Perchè il 97% delle persone guarisce senza che vi sia un vaccino?

Lo sport espressione da sempre di forza, di salute, di gioia umiliato da un'influenza forse come tante altre, se così non fosse cosa ci stanno nascondendo?

Fra un po' qualche multi nazionale metterà in commercio un vaccino (che forse c'è già) e tutto ritornerà come prima, fino al prossimo virus...

I latini dicevano: cui prodest? A chi giova?...la risposta la lascio ai lettori.

Avv. Maurizio Mazzarella